Fillanto: proprietà ed effetti collaterali della pianta “spaccapietre” capace di distruggere i calcoli renali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il fillanto è una pianta usata nel trattamento di ulcere e calcoli. Scopriamo i benefici e i possibili rischi

Il fillanto è una pianta usata nel trattamento di ulcere e calcoli. Scopriamo i benefici e i possibili rischi

Il fillanto o Phyllanthus niruri è una pianta con possibili benefici per la salute, infatti, può svolgere un ruolo efficace nel trattamento delle ulcere e dei calcoli del tratto urinario. Tuttavia, a causa della mancanza di ricerche, non ci sono prove sufficienti sulla sua sicurezza ed efficacia.

La pianta è originaria dell’India e delle zone costiere tropicali. Nella medicina erboristica, ha svolto a lungo un ruolo interessante nel trattamento di diverse condizioni, tra cui:

Tuttavia, vi sono poche ricerche che supportano la sua efficacia.

Benefici e proprietà del fillanto

Riduce i calcoli

Il fillanto può aiutare a trattare alcune problematiche, come i calcoli del tratto urinario, poiché è in grado di romperli o addirittura ridurne le dimensioni.

In uno studio del 2018 che ha coinvolto 56 partecipanti, i ricercatori hanno scoperto che questa pianta ha contribuito a ridurre le dimensioni dei calcoli; in più, hanno anche osservato che ha migliorato la rimozione di magnesio e potassio dal corpo attraverso l’urina. Un altro studio ha scoperto, inoltre, che la pianta di fillanto avrebbe contribuito a ridurre la formazione di calcoli.

Proprietà diuretiche

I diuretici rimuovono l’acqua e il sodio dal corpo, e possono aiutare a trattare la pressione alta e tutta una serie di altre condizioni, per tale ragione in fitoterapia il fillanto viene utilizzato proprio per le sue proprietà diuretiche. In uno studio del 2018, i ricercatori hanno scoperto che l’assunzione di fillanto ha aumentato l’escrezione di sodio dalle urine; ma sono necessarie ulteriori ricerche per poter confermare se la pianta ha questo effetto.

Infezioni virali

Uno studio del 2013 ha esaminato gli effetti di quattro specie di fillanto sul virus dell’herpes simplex nelle colture cellulari. Sebbene il Phyllanthus niruri fosse la specie meno efficace, sembrava comunque combattere l’infezione. Altri studi suggeriscono che la pianta potrebbe aiutare a curare altre infezioni, come l’epatite B e l’HIV. Tuttavia, i ricercatori hanno sottolineato che sono necessarie revisione aggiuntive per arrivare a dati certi.

Infiammazione

In uno studio i ricercatori hanno scoperto che questa pianta era in grado di ridurre l’infiammazione, così come accade dopo aver assunto l’ibuprofene; questo dato è stato confermato da un’ulteriore revisione del 2013, in cui il team di studiosi è riuscito a osservare come un estratto della pianta di fillanto è in grado di combattere l’infiammazione.

Ulcere

Una ricerca del 2017 ha mostrato che potrebbe ridurre le dimensioni delle ulcere. Tuttavia, studi e analisi sugli esseri umani sono fondamentali per determinare se l’estratto vegetale possa essere un componente efficace del trattamento dell’ulcera.

Diabete

Uno studio ha scoperto che questa pianta ha il potenziale per aiutare i pazienti nel trattamento del diabete. I ricercatori hanno concluso che gli estratti della pianta potrebbero aiutare a ridurre la glicemia a digiuno, e prevenire picchi di zucchero nel sangue. Un’altra revisione, invece, ha mostrato che una diversa specie di Phyllanthus potrebbe ridurre i livelli di zucchero nel sangue e anche il peso corporeo. (Leggi anche: Diabete: introdurre questi due cereali poco utilizzati nella tua dieta previene il diabete tipo2 e riduce il rischio di ammalarsi)

Come usare il fillanto

Le foglie e gli estratti di Phyllanthus niruri sono disponibili in tisane e compresse di integratori, ma prima di usarli, però, è bene discuterne con un medico perché possono causare effetti negativi e interferire con alcuni medicinali. La Food and Drug Administration (FDA), inoltre, non regolamenta il Phyllanthus niruri o altri integratori; quindi, il contenuto e la qualità di questi prodotti possono variare ed è sempre opportuno verificare la purezza degli ingredienti.

Rischi ed effetti collaterali

Esistono informazioni limitate sugli effetti collaterali del fillanto, poiché non vi sono molte ricerche sull’uso di questa pianta. Quindi, prima di utilizzare qualsiasi prodotto che contenga Phyllanthus niruri, è consigliabile consultare un medico poiché gli ingredienti di qualsiasi tipo di integratore possono interagire con alcuni farmaci e causare spiacevoli effetti collaterali.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook