Adolescenti: 5 regole per prevenire l’infertilità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Troppi adolescenti con problemi andrologici: i pediatri faranno più controlli e informazione. Le 5 regole per preservare la fertilità.

Adolescenti e fertilità: può sembrar strano, ma in Italia circa la metà dei ragazzi maschi soffre di almeno un problema andrologico, che, se trascurato, può sfociare in infertilità maschile.

È la Sia (Società italiana di andrologia) a lanciare l’allarme, stimando anche che nel nostro Paese si contano circa 250-300mila coppie devono far i conti con problemi di infertilità e nella metà dei casi dipende proprio da lui.

Il 40% dei casi di sterilità maschile, per esempio, dipendono dal varicocele e per questo parte un progetto di prevenzione andrologica nell’età evolutiva, che coinvolgerà tutti i pediatri italiani. Il programma sarà presentato nel corso del XXXII Congresso Nazionale della Società Italiana di Andrologia (SIA), che si terrà a Stresa tra il 28 e il 31 maggio.

Tutti i pediatri di famiglia italiani dovranno inserire nei bilanci di salute che fanno periodicamente anche la situazione andrologica del paziente, che verrà monitorata tramite la compilazione a età prestabilite di una scheda andrologica, messa a punto grazie alla collaborazione tra SIA e Società Italiana di Pediatria”, spiegano dalla Sia.

Come fare allora affinché i ragazzi non abbiano patologie andrologiche? I medici hanno individuato 5 punti che soprattutto i ragazzi dai 15 ai 19 anni dovrebbero seguire:

1. Fare periodicamente i controlli che pediatri e medici di famiglia raccomandano

2. Non abusare di alcool, droghe, fumo e doping sportivo

3. Seguire un’alimentazione corretta e fare attività fisica

4. Evitare l’eccesso di calore a livello dello scroto (anche un pc sulle gambe provoca un aumento della temperatura, preferire intimo di cotone ed evitare pantaloni con il cavallo stretto)

5. Limitare l’esposizione alle sostanze inquinanti

E tra questi sono da ricordare gli interferenti endocrini (sostanze chimiche di sintesi simili agli ormoni maschili) presenti nei prodotti industriali per la cura della casa e della persona e che sarebbero legati al cancro ai testicoli.

Dagli ftalati al bisfenolo al triclosan: qui trovate l’elenco interferenti ormonali e di altre sostanze chimiche pericolose.

Germana Carillo

LEGGI anche:

INFERTILITA’ MASCHILE: 10 CAUSE (E 5 RIMEDI) CHE NON TI ASPETTI

INTERFERENTI ENDOCRINI: 5 SOSTANZE PRESENTI NEI PRODOTTI CHE RIDUCONO LA FERTILITÀ MASCHILE

INTERFERENTI ENDOCRINI: ECCO COME INQUINAMENTO E SOSTANZE CHIMICHE INFLUISCONO SULLA FERTILITÀ

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook