Allarme farmaci con ranitidina: adesso l’EMA chiede di testare tutti i medicinali in commercio per precauzione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo il ritiro di alcuni farmaci con ranitidina da parte dell'AIFA, ora l'EMA chiede di testare tutti i medicinali in commercio.

In questi giorni l’Aifa, com’è noto, ha chiesto il ritiro di alcuni farmaci a base di ranitidina per la presenza di impurità nella lavorazione del principio attivo, e ora l’EMA, agenzia europea per i medicinali, chiede di testare tutti i farmaci a rischio, così da individuare eventuali sostanze cancerogene.

I test, come specifica l’EMA sul proprio sito, servono a verificare la presenza di nitrosammine, che se presenti in livelli eccessivi possono aumentare il rischio di tumore a lungo termine. Una richiesta in via precauzionale che riguarda tutti i medicinali, anche quelli generici e da banco, contenenti principi attivi sintetizzati chimicamente.

Nel caso in cui vengano rilevate nitrosammine, i titolari delle autorizzazioni all’immissione in commercio dei medicinali, sono invitati a informare immediatamente le autorità. L’EMA offre inoltre alcuni consigli alle aziende sui passi da intraprendere:

· Valutare la possibilità che le nitrosammine siano presenti in ogni medicinale in questione entro 6 mesi;

· Dare priorità alle valutazioni, a partire dai medicinali che hanno maggiori probabilità di essere a rischio di contenere nitrosammine;

· Tenere conto dei risultati della revisione dei sartani da parte del CHMP;

· Informare le autorità dell’esito delle valutazioni del rischio;

· Testare prodotti a rischio di contenimento di nitrosammine;

· Segnalare immediatamente il rilevamento di nitrosammine alle autorità;

· Richiedere le modifiche necessarie alle autorizzazioni all’immissione in commercio per affrontare il rischio di nitrosamina;

· Completare tutti i passaggi entro 3 anni, dando la priorità ai prodotti ad alto rischio;

Altre informazioni utili sono consultabili direttamente sul sito dell’EMA.

Ti potrebbe interessare anche:

Moment, Nurofen e Buscofen non sono stati ritirati! Falso allarmismo su WhatsApp. I farmaci veramente coinvolti

Laura De Rosa

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook