Ritirati altri farmaci per la pressione alta negli USA: impurità potenzialmente cancerogene

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nuovi farmaci contro l'ipertensione ritirati dal mercato. Al loro interno infatti sono presenti delle impurità potenzialmente cancerogebe

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Altri farmaci contro l’ipertensione ritirati dal mercato USA per presenza di impurità potenzialmente cancerogene.

A lanciare l’allarme è la Food and Drug Administration americana, che ha disposto l’immediato richiamo di una lunga lista di medicinali usati nel trattamento della pressione alta.

Un’allerta che ricorda quella che lo scorso anno ha coinvolto una famiglia di farmaci simile, il Valsartan ritirato in tutta Europa, Italia inclusa.

Il nuovo richiamo riguarda invece il Losartan, prodotto dalla società Torrent Pharmaceuticals Limited. Inizialmente sono stati eliminati dal mercato 36 lotti di pillole di ‘Losartan potassium’ a cui sono stati aggiunti in un secondo momento ben 68 di ‘Losartan Potassium/Hydrochlorothiazed’.

L’impurità rilevata è l’acido N-metilnitrosobutirrico (NMBA) presente in alcuni lotti al di sopra dei livelli di assunzione giornaliera consentiti dalla FDA. Tali impurità sono state riscontrate in un ingrediente farmaceutico attivo (API) prodotto da Hetero Labs Limited.

Losartan è usato per il trattamento dell’ipertensione, nei pazienti ipertesi con ipertrofia ventricolare sinistra e per il trattamento della nefropatia in pazienti con diabete di tipo 2.

Secondo quanto si legge nel comunicato ufficiale della FDA,

“i pazienti che assumono Losartan Potassio e Losartan Potassio/Idroclorotiazide devono continuare ad assumere i farmaci, poiché il rischio di danni alla salute possono essere maggiore se il trattamento viene interrotto immediatamente senza alcun trattamento alternativo”.

In ogni caso, prima di restituire il farmaco e interrompere la cura dovranno consultare il proprio medico di famiglia per valutare un trattamento alternativo

Qui la lista di tutti i farmaci ritirati negli Usa.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook