Diabete: tre segnali quando vai in bagno che indicano la glicemia alta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il diabete è una patologia sempre più diffusa. Ecco i tre segnali a cui prestare attenzione per una diagnosi precoce

Il diabete è una patologia sempre più diffusa. Ecco i tre segnali a cui prestare attenzione per una diagnosi precoce

La glicemia alta è indicativa di qualcosa che non va. In particolar modo, livelli alti di glicemia sono sintomatici di rischio di diabeteMa quali sono i sintomi da non sottovalutare? (Leggi anche: Sintomi Diabete: sulla tua bocca 4 segnali di glicemia alta da non sottovalutare)

Uno dei principali segni di diabete e glicemia alta è la necessità di andare in bagno più frequentemente. Il motivo? I reni sono messi a dura prova perché devono rimuovere i rifiuti in eccesso e, di conseguenza, potresti ritrovarti a svegliarti durante la notte per urinare. Quando mangi, i carboidrati vengono scomposti all’interno del corpo in glucosio, una forma di zucchero, che nel sangue dovrebbe indurre il pancreas a rilasciare l’ormone insulina. Nel diabete di tipo 1, il sistema immunitario attacca le cellule del pancreas e le distrugge, per cui l’insulina non può essere rilasciata.

La conseguenza di questo processo è che l’insulina non è in grado di convertire lo zucchero nel sangue in carburante per le cellule. Quindi, potresti avvertire anche una strana sensazione di stanchezza; inoltre, l’accumulo di zucchero favorisce le infezioni da lieviti, come il prurito genitale e il mughetto, definiti proprio come sintomi di diabete.

Queste infezioni si formano poiché alti livelli di glucosio, passando nelle urine, creano un terreno fertile perfetto per lo sviluppo di un’infezione fungina. Ecco i tre sintomi principali di glicemia alta quando vai in bagno:

  • aumento della frequenza di andare in bagno
  • bisogno di urinare spesso durante la notte
  • infezioni da lieviti.

Altri sintomi del diabete sono:

  • avere sempre sete
  • perdere peso senza fare una dieta
  • tagli e ferite che richiedono più tempo per guarire
  • vista offuscata
  • aumento della fame.

Questa sintomatologia può colpire chiunque, adulti o bambini. Il diabete può essere diagnosticato a seguito di un esame del sangue, in cui è possibile rilevare i livelli di zucchero. A differenza del diabete di tipo 2, che può essere pesantemente attribuito a fattori legati allo stile di vita, gli scienziati attualmente non hanno chiaro cosa possa causare il diabete di tipo 1.

Infatti, la ricerca suggerisce che la genetica ha un ruolo chiave, ma non è l’unico fattore implicato. Ad esempio, diversi virus sono stati associati al diabete di tipo 1, in particolare gli Enterovirus umani (HEV). Si pensa anche che il microbioma intestinale possa influenzare il rischio di sviluppare o meno il diabete di tipo 1. Quest’ultimo è pericoloso quanto il diabete di tipo 2, poiché entrambe le condizioni portano a livelli troppo elevati di zucchero nel sangue.

La glicemia alta, infatti, può danneggiare il cuore, gli occhi, i piedi e i reni. Per questo è fondamentale la prevenzione ed effettuare controlli periodici, soprattutto se si è soggetti a rischio.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Sul diabete ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook