Se hai il diabete qual è il momento migliore in cui dovresti allenarti per un miglior controllo della glicemia?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una nuova ricerca sul diabete di tipo 2 ha rivelato che i pazienti affetti da questa condizione cronica devono allenarsi in un determinato periodo di tempo, in modo da riuscire a controllare in modo efficace i livelli di zucchero nel sangue

Il diabete di tipo 2 è una condizione cronica che colpisce milioni e milioni di persone e fare attività fisica può essere un buon modo per regolare gli zuccheri nel sangue, ma quando è meglio allenarsi? Esiste un momento della giornata migliore per tenere a bada la glicemia?

Secondo un nuovo studio l’esercizio fisico svolto nella seconda metà della giornata, rispetto all’attività mattutina e all’attività distribuita uniformemente nel corso della giornata, può essere più benefico per la salute in quanto potrebbe abbassare i livelli di zucchero nel sangue e ridurre la resistenza all’insulina.

Nell’ambito della ricerca, che ha utilizzato i dati dello studio NEO (Epidemiology of Obesity) dei Paesi Bassi, i partecipanti sono stati sottoposti a un esame fisico durante il quale sono stati prelevati campioni di sangue per misurare i livelli di insulina e glicemia a digiuno e dopo i pasti. Le informazioni demografiche, sullo stile di vita e cliniche sono state ottenute tramite un questionario.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, fare esercizio aerobico per 150 minuti o più in una settimana ha dimostrato di migliorare la sensibilità all’insulina delle cellule del corpo e l’omeostasi della glicemia.

Anche l’allenamento della forza ha i suoi vantaggi poiché più una persona ha massa muscolare, migliore è la sua capacità di gestire gli zuccheri nel sangue perché i muscoli hanno bisogno di energia per funzionare.

Essere attivi, quindi, migliora l’omeostasi del glucosio e migliora la risposta delle cellule del corpo all’insulina; e sebbene le ricerche hanno scoperto un legame tra diabetici e attività fisica nell’ultima parte della giornata, questo legame non è ancora conclusivo perché non è valido per tutti i gruppi di età e tipi di corpo.

Ma, secondo i ricercatori, i diabetici hanno una migliore resistenza all’insulina e un migliore controllo dello zucchero quando si allenano la sera.

Il motivo? Gli ormoni prodotti durante l’esercizio serale aiutano a costruire massa muscolare, mentre le endorfine inducono il sonno e aiutano a combattere lo stress.

Durante l’allenamento al mattino, invece, si è a digiuno prolungato, condizione che non è buona per i diabetici in quanto può ridurre troppo lo zucchero nel sangue. Al contrario, l’esercizio serale assicura che le calorie consumate durante il giorno vengano bruciate e lo zucchero sia controllato meglio.

Leggi anche: Diabete: l’effetto collaterale sulle tue mani appena confermato che aumenta nei casi di glicemia alta

Che tipo di esercizi dovrebbero fare i diabetici?

Secondo gli esperti, la cosa migliore per i diabetici è includere 2-3 sessioni di allenamento della forza in giorni non consecutivi. Ogni sessione di allenamento dovrebbe includere 5-10 esercizi dei principali gruppi muscolari, e comprendere circa 10-15 ripetizioni.

Quindi, l’allenamento della forza e gli esercizi di resistenza svolgono un ruolo cruciale nel mantenimento della salute metabolica nei diabetici.

Gli esperti suggeriscono che un diabetico dovrebbe eseguire esercizi di allenamento sia aerobico sia di resistenza, e non lasciar trascorrere più di due giorni tra le sessioni di allenamento per migliorare la sensibilità all’insulina.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube 

Fonte: SpringerLink

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook