Coronavirus, Conte: blocco continuerà e scuole chiuse anche oltre il 3 aprile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il blocco non durerà solo il 3 aprile ma verrà prolungato. Scuole chiuse e attività ferme a oltranza. Lo ha detto il Presidente del Consiglio Conte

Le  scuole non riapriranno il 3 aprile, e anche il blocco delle attività potrebbe proseguire a oltranza. Non sorprende ed era prevedibile visto che nel nostro paese il numero di contagiati continua ad aumentare, ma adesso a confermarlo è il presidente del Consiglio.

Niente di certo, ma in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera e riportata da Adnkronos, già ci mette in guardia. I numeri lo lasciano già presagire. Gli ultimi, risalenti a ieri 18 marzo, parlavano di 35.713 casi totali, 28.710 persone positive e 4025 guariti.

 “Abbiamo evitato il collasso del sistema, le misure restrittive stanno funzionando, ed è ovvio che quando raggiungeremo un picco e il contagio comincerà a decrescere, almeno in percentuale, speriamo fra qualche giorno, non potremo tornare subito alla vita di prima. Al momento non è ragionevole dire di più, ma è chiaro che i provvedimenti che abbiamo preso, sia quello che ha chiuso molto delle attività aziendali e individuali del Paese, sia quello che riguarda la scuola, non potranno che essere prorogati alla scadenza” ha detto

Purtroppo le misure di contenimento continueranno e non si sa ancora fino a quando. Anche se ancora non è stato emanato un nuovo decreto, sicuramente bambini e ragazzi non torneranno a scuola. Allo stesso modo, anche i lavoratori resteranno a casa così come sta accadendo oggi.

“Bisogna usare il buonsenso e agire tutti con la massima consapevolezza, le sanzioni penali per chi trasgredisce ci sono e verranno applicate in modo severo e sono d’accordo con quei sindaci che hanno chiuso anche le ville e i parchi, una cosa è fare attività sportiva un’altra è trasformare i luoghi pubblici in punti di assembramento, cosa inammissibile. Al momento non sono previste altre misure restrittive di largo respiro, ma se non saranno rispettati i divieti dovremo agire”, aggiunge Conte.

Un sacrificio necessario per riabbracciarci più forte di prima, ha sottolineato su Twitter il Presidente porgendo i propri auguri ai papà d’Italia:

Fonte di riferimento: Ministero della salute, Adnkronos

LEGGI anche:

Scuole chiuse in tutta Italia: adesso è ufficiale. Da domani lo stop per l’emergenza Coronavirus

Decreto Cura Italia in GU: il testo. Congedo 15 giorni, rimborsi biglietti, cassa integrazione in deroga

Coronavirus: Italia prima al mondo per contagi registrati negli ultimi 15 giorni. Tutto il mondo si blinda

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook