Coronavirus, bloccata nave da crociera a Civitavecchia per un caso sospetto, ferme 6000 persone a bordo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Coronavirus, bloccata nave da crociera a Civitavecchia per un caso sospetto, una donna con febbre alta e problemi respiratori.

Sta per finire investito, la mamma lo salva

In un primo momento sembravano due i casi sospetti di Coronavirus rilevati sulla nave da crociera “Costa Smeralda” ferma al porto di Civitavecchia, dov’è scattato in mattinata il protocollo di emergenza. In realtà, stando agli ultimi aggiornamenti, è uno soltanto, si tratta di una donna con febbre alta e problemi respiratori. Il marito, tuttavia, pur non presentando sintomi, è stato messo in isolamento nell’ospedale di bordo in via preventiva.

La coppia cinese proviene da Hong Kong ed è atterrata all’aeroporto Malpensa di Milano lo scorso 25 gennaio, per poi dirigersi verso Savona, dov’è salita sulla nave. Al momento i medici dello Spallanzani di Roma stanno prelevando campioni per verificare se si tratti o meno di Coronavirus e i risultati dovrebbero essere pronti già entro il pomeriggio.

Vincenzo Leone, comandante della direzione marittima del Lazio, ha affermato che non c’è motivo di preoccuparsi, secondo quanto riporta Ansa:

“Siamo in attesa di conoscere l’esito delle verifiche ancora in corso, ma tutto quello che andava fatto è stato fatto. La situazione è sotto controllo e al momento non risulta che vi siano motivi di preoccupazione a bordo”.

Gli altri passeggeri, che sono circa 6mila, al momento sono bloccati a bordo mentre bus, treni, taxi che avrebbero dovuto trasferirli a Roma e in altre destinazioni sono fermi nel piazzale antistante al porto, in attesa di novità.

La nave, prima di arrivare a Civitavecchia, aveva fatto tappa a Marsiglia, Barcellona e Palma di Maiorca.

Il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco ha dichiarato che la situazione è sotto controllo e che si stanno seguendo i vari protocolli previsti:

“La situazione sul sospetto caso di #coronavirus al porto di Civitavecchia è SOTTO CONTROLLO. Da questa mattina sono in contatto continuo con le autorità sanitarie e marittime che si sono immediatamente attivate. Si stanno seguendo tutti i protocolli previsti e teniamo costantemente monitorato il caso, grazie all’ottimo lavoro che stanno svolgendo il direttore generale dell’Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle, il direttore dell’Ufficio Sanitario Marittimo Dott. Niutta e il Comandante del porto Vincenzo Leone.”

https://www.facebook.com/tedescosindaco/photos/a.913713878997988/1164557300580310/?type=3&theater

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Ansa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook