La classifica degli smartphone che emettono più e meno radiazioni in base ai valori SAR

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I livelli SAR registrati dall'Ufficio federale tedesco per la protezione dalle radiazioni sono tutti al di sotto della soglia massima di 2 W/Kg. Ma alcuni dispositivi presentano livelli di emissione più elevati di altri, ecco quali sono

Le radiazioni emesse dagli smartphone sono da anni oggetto di discussione, c’è chi ritiene siano innocue e chi non ne è affatto convinto: certo è che esistono dei limiti massimi raccomandati.

E ora, grazie a un database online aggiornato regolarmente dall’Ufficio federale tedesco per la protezione dalle radiazioni (Bundesamt für Strahlenschutz), è possibile verificare i valori SAR degli smartphone più usati. Il database include infatti molti dei modelli in vendita sul mercato.

Ma cos’è esattamente l’indice SAR (tasso di assorbimento specifico)? E’ il tasso di assorbimento di energia a radiofrequenza per unità di massa corporea, che esprime la misura della percentuale di energia elettromagnetica assorbita dal corpo umano esposto a un campo elettromagnetico a radiofrequenza.

Secondo il BfS, un dispositivo con un valore SAR di 0,6 w/kg è considerato a bassa radiazione e i cellulari che non superano un valore SAR di 0,5 watt per chilogrammo soddisfano i requisiti più elevati dell’etichetta ambientale “Blue Angel”. Mentre il limite massimo raccomandato dall’Organizzazione mondiale della sanità, per evitare qualsiasi effetto termico, è di 2 W/kg su 10 grammi di tessuto corporeo.

Gli indici SAR in realtà si possono consultare non solo sul database del Bundesamt für Strahlenschutz, ma anche sui siti di diverse aziende produttrici, sebbene non sia sempre così semplice trovarli.

Per facilitarvi la ricerca, ecco un elenco, basato sul database di BfS, di alcuni dei dispositivi con livelli di emissione più alti, che tuttavia presentano comunque indici assolutamente nella norma.

  • Motorola Edge: 1,68 W/kg
  • ZTE Axon 11 5G: 1,59 W/kg
  • Asus ZenFone 6: 1,57 W/kg
  • OnePlus 6T: 1,55 W/kg
  • Sony Xperia XA2 Plus: 1,41 W/kg
  • Xiaomi Mi A1: 1,75 W/kg
  • OnePlus 5T: 1,68 W/kg
  • Huawei Mate 9: 1,64 W/kg
  • Xiaomi Mi Max 3: 1,58 W/kg

Ed ecco invece alcuni dei dispositivi mobili con livelli di emissione più bassi:

  • Zte Blade V10: 0,13 W/kg
  • Galaxy Note 10+: 0,19 W/kg
  • Galaxy Note 10: 0,21 W/kg
  • LG G7 ThinQ: 0,24 W/kg
  • Huawei P30: 0,33 W/kg
  • Xiaomi Redmi Note 2 (0,34 W/kg)
  • Honor X8 (0,84 W/kg);
  • Apple iPhone 11: 0,95 W/kg

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |  Youtube

FONTE: Bfs

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook