Questo è il peggior cibo che puoi mangiare se vuoi vivere fino a 100 anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La dieta e lo stile di vita sano sono la chiave per vivere meglio e più a lungo. Scopriamo gli alimenti da evitare per una vita più longeva

La ricetta del porridge senza cottura

La dieta e lo stile di vita sano sono la chiave per vivere meglio e più a lungo. Scopriamo gli alimenti da evitare per una vita più longeva

Ci sono posti nel mondo in cui è molto comune vivere fino a 100 anni, ma nei Paesi occidentali, Stati Uniti in primis, l’aspettativa di vita media è di soli 77 anni, che è al di sotto della media del resto del mondo. Riguardo la longevità del singolo individuo vi sono cose che non possiamo controllare, come la genetica o l’età ma, al tempo stesso, ce ne sono altre che dipendono da noi, prima fra tutti l’alimentazione: i cibi e le bevande che decidiamo di assumere ogni giorno possono fare davvero la differenza.

Sappiamo tutti che il junk food sta diventando una delle cause di morte prematura, ora anche una ricerca sostiene che il peggiore alimento da consumare se vuoi vivere più di un secolo è… qualsiasi tipo di  cibo ultra-processato! Quindi, se desideri vivere più a lungo ecco perché non dovresti mangiare regolarmente cibi ultra elaborati che, tra l’altro, inquinano anche di più l’ambiente. (Leggi anche: I cibi trasformati e ultra-processati sono una piaga non solo per la tua salute, ma anche per l’ambiente. Lo studio su The Lancet)

Contengono scarso valore nutrizionale

La principale differenza tra gli alimenti ultralavorati e gli alimenti non trasformati (o minimamente trasformati) è che in quest’ultimi i nutrienti sono ancora presenti. Gli alimenti ultra-elaborati di solito contengono poche o nessuna sostanza nutritiva, e includono invece zuccheri aggiunti, conservanti, aromi e coloranti artificiali, nonché tanti altri additivi.

Tra gli alimenti processati troviamo prodotti da forno confezionati, come torte e biscotti, cibo pronto surgelato, cibo fast food, bibite e snack salati e confezionati come le patatine. Questi alimenti non solo mancano di nutrienti e vitamine, ma possono portare ad alcuni problemi di salute se consumati regolarmente.

Aumentano l’assunzione di sodio

Molti alimenti trasformati hanno un eccesso di sodio, che può essere dannoso per la salute. Secondo la FDA, le diete più ricche di sodio sono collegate a problematiche come l’ipertensione, che può aumentare il rischio di malattie cardiache. È anche noto che l’ipertensione aumenta con l’età, quindi mantenere l’assunzione di sodio al minimo è importante per una vita più lunga.

Fanno ingrassare

Un altro potenziale effetto collaterale del consumo di cibi ultra-elaborati è l’aumento di peso. In uno studio di Cell Metabolism, è stato scoperto che una dieta più ricca di alimenti ultra-processati era associata a un aumento del peso corporeo. Aumentare di peso nel tempo non è necessariamente un problema, ma se un piccolo aumento di peso si trasforma in eccesso o addirittura in obesità, potrebbe causare un aumento del rischio di diabete, ipertensione, ictus e malattie cardiache.

Aumentano il rischio di mortalità 

Il consumo regolare di questi alimenti può effettivamente abbreviare la vita. Uno studio pubblicato sul British Medical Journal ha rilevato che un consumo giornaliero più elevato di alimenti ultra-elaborati (più di quattro porzioni al giorno) era associato a un aumento del 62% della mortalità.

Questo studio consiglia, inoltre, che seguire una dieta a basso contenuto di alimenti trasformati aiuterebbe a vivere più a lungo, in particolare la dieta mediterranea è una delle migliori per un organismo forte e in salute.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook