Questi piccoli chiodi che hai sicuramente in cucina sono incredibilmente efficaci per abbassare glicemia e colesterolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questa spezia che hai a disposizione nelle tue dispense può aiutarti ad abbassare glicemia e colesterolo. Scopriamo di quale si tratta.

Una spezia che molto probabilmente hai a disposizione nelle dispense della tua cucina possiede numerose proprietà e benefici per la salute di cui forse non eri a conoscenza, tra cui l’aiutarti nell’abbassare glicemia e colesterolo. Stiamo parlando dei chiodi di garofano, dall’aspetto e dal sapore molto particolari ed estremamente versatili in cucina. Scopriamo allora tutti i loro usi.

Proprietà e benefici dei chiodi di garofano

Non fatevi ingannare dal nome, i chiodi di garofano sono diversi dal garofano che puoi coltivare in giardino. Ci riferiamo invece a dei boccioli essiccati ancora chiusi della Eugenia caryophyllata, albero originario dell’Indonesia e oggi coltivato in tutta la fascia tropicale. Il loro caratteristico aroma è dovuto alla presenza di un composto chiamato eugenolo, che gli conferisce anche numerose proprietà.

I chiodi di garofano sono ricchi di sostanze nutritive come vitamine e minerali, tra cui iodio, calcio, fosforo e ferro. I principi attivi dei chiodi di garofano, quindi, li rendono molto utili per:

  • Ridurre i livelli di glicemia nel sangue: secondo uno studio pubblicato sulla rivista accademica FASEB Journal, i chiodi di garofano sono in grado di abbassare i livelli di zucchero nel sangue e tenere sotto controllo il diabete. La spezia induce un’attività nel corpo simile a quella dell’insulina e aiuterebbe dunque a contrastare l’insulino-resistenza.
  • Abbassare il colesterolo: in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Human Ecology, è stato dimostrato come i chiodi di garofano aiutano a ridurre i livelli di colesterolo LDL (il cosiddetto “colesterolo cattivo”) e ad aumentare i livelli di colesterolo HDL (il “colesterolo buono”).

Per tenere a bada la glicemia, quindi, si può aggiungere un pizzico di polvere di chiodi di garofano ai cibi per sfruttarne l’effetto benefico sugli zuccheri nel sangue. Per contrastare il colesterolo alto, invece, si può aggiungere un cucchiaino di polvere di chiodi di garofano al proprio cibo o masticarne uno intero dopo ogni pasto. In alternativa si può mescolare un po’ di polvere con acqua tiepida e consumarla ogni mattina a stomaco vuoto.

Tuttavia, i benefici dei chiodi di garofano non si fermano qui. Altre proprietà che migliorano la nostra salute sono:

  • miglioramento della digestione;
  • alleviamento dell’acidità;
  • miglioramento dell’igiene della bocca;
  • miglioramento della respirazione;
  • riduzione dello stress;
  • miglioramento dell’aspetto della pelle.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti: FASEB Journal / Journal of Human Ecology

Ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook