AstraZeneca, Ema raccomanda di contattare il proprio medico in caso di questi sintomi di trombosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vaccino AstraZeneca, coaguli di sangue e trombosi: cosa fare se sospettiamo di avere dei sintomi non desiderati?

Come conservare al meglio le fragole

Vaccino AstraZeneca e coaguli di sangue: in rari casi, una reazione immunitaria ha portato ad anticorpi che hanno causato un grave disturbo della coagulazione e quindi a trombosi. Ma gli esperti di salute pubblica hanno sostenuto più volte che i benefici del vaccino superano di gran lunga i rischi per la maggior parte delle persone. Tuttavia, cosa fare se sospettiamo di avere dei sintomi non desiderati?

Se abbiamo ricevuto un vaccino Vaxzevria – precedentemente Covid-19 Vaccine AstraZeneca – (ma questo vale per qualsiasi tipo di vaccino e di farmaco) e crediamo di soffrire di qualche primo effetto collaterale, la prima cosa da fare è contattare il proprio medico.

Leggi anche: Dopo Astrazeneca, anche Johnson & Johnson: i sintomi di trombosi a cui fare attenzione (secondo l’agenzia danese)

Lo raccomanda anche l’Ema, l’Agenzia europea del farmaco, che in una nota fa sapere che il PRAC, il Comitato di Valutazione Rischi per la Farmacovigilanza, ha osservato che “i coaguli di sangue si sono verificati nelle vene del cervello (trombosi del seno venoso cerebrale, CVST) e dell’addome (trombosi della vena splancnica) e nelle arterie, insieme a bassi livelli di piastrine e talvolta sanguinamento“.

E precisa:

“Le persone che hanno ricevuto il vaccino devono cercare immediatamente assistenza medica se sviluppano sintomi di combinazione di coaguli di sangue e piastrine basse”.

Inoltre, come sottolinea l’Ema, anche gli operatori sanitari dovrebbero dire a chi riceve il vaccino di consultare un medico in caso di sintomi di coaguli di sangue come:

  • mancanza di respiro
  • dolore toracico
  • gonfiore delle gambe
  • dolore addominale persistente
  • sintomi neurologici come mal di testa grave e persistente e visione offuscata

dopo pochi giorni. 

Ma nello specifico quali sono i segnali di trombosi a cui fare attenzione?

Attenzione  alla formazione di lividi, tranne che nel punto in cui è stata praticata l’iniezione, piccole macchie rosse sulla pelle o sanguinamento copioso.

Questi sono i segnali a cui bisogna essere attenti come misura precauzionale:

  • segni di sanguinamento della pelle o delle mucose
  • lividi
  • piccole macchie rosse sulla pelle
  • sanguinamento che non si ferma normalmente.

Inoltre, potrebbero esserci altri diversi sintomi di coaguli di sangue (a seconda della posizione del coagulo di sangue nel corpo). Questi potrebbero essere:

  • forte mal di testa
  • forte mal di stomaco
  • una gamba che diventa fredda
  • dolore improvviso e inaspettato in parti del corpo
  • difficoltà respiratorie
  • paralisi di un lato del corpo

Leggi anche: Quali sono i primi segni di trombosi? Come capire se hai un coagulo di sangue

Altri possibili effetti indesiderati di Vaxzevria

Secondo il foglio illustrativo preso dal sito Aifa:

  • sensazione di svenimento o stordimento
  • cambiamenti nel battito cardiaco
  • fiato corto
  • respiro sibilante
  • gonfiore delle labbra, del viso o della gola
  • orticaria o eruzione cutanea
  • nausea o vomito
  • mal di stomaco

La farmaco vigilanza

Per identificare, comprendere e prevenire gli effetti avversi o qualsiasi altro problema correlato all’uso dei vaccini e di medicinali in generale, l’Aifa mette a disposizione del cittadino il portale dedicato alla farmaco vigilanza. Cliccando su vigifarmaco.it è possibile inserire tutti i propri dati relativi ad eventuali reazioni:

farmaco vigilanza

©vigifarmaco.it

Fonte: EMA / AIFA

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook