Alzheimer: se hai problemi alla tiroide hai fino all’81% in più di possibilità di ammalarti di demenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo uno studio, i problemi alla tiroide nelle persone anziane potrebbero essere collegati ad un aumentato rischio di demenza. Vediamo insieme per quale motivo.

La tiroide è una ghiandola fondamentale per la salute generale del nostro organismo, in quanto gioca un ruolo importante nella funzione di molti organi, inclusi il cuore e il cervello. Un recente studio avrebbe collegato i problemi alla tiroide nelle persone anziane ad un aumentato rischio di demenza.

Sarebbe nello specifico l’ipotiroidismo, detto anche tiroide iperattiva, una condizione per cui la ghiandola tiroidea non produce abbastanza ormoni cruciali, ad avere le maggiori probabilità di sviluppare la demenza.

A confermalo è uno studio della Brown University in America, il quale avrebbe scoperto come i disturbi della tiroide sarebbero associati a sintomi di demenza, che però potrebbero essere reversibili con le dovute terapie.

Leggi anche: Alzheimer: studio rivela le 7 migliori abitudini che riducono il rischio di demenza

Lo studio

I ricercatori hanno svolto un’analisi a livello nazionale sulla popolazione di Taiwan, utilizzando un campione di 7.843 adulti con recente diagnosi demenza, senza una precedente storia di demenza o malattia neurodegenerativa tra il 2006 e il 2013.

Inoltre, i ricercatori hanno confrontato i soggetti con demenza con uno stesso numero di soggetti che non avevano manifestato la condizione e utilizzato come indicatore la presenza di ipotiroidismo o ipertiroidismo.

Nel caso specifico dell’ipertiroidismo, condizione in cui la tiroide produce troppo ormone, aumenta il metabolismo e provoca la perdita di peso, soltanto 133 ne erano affetti. Lo studio, però, ha rivelato l’assenza di alcun legame tra ipotiroidismo e demenza.

Tuttavia, lo studio ha evidenziato come tra le persone con più di 65 anni, quelli con una storia di ipotiroidismo erano associati ad un aumento dell’81% del rischio di sviluppare la demenza.

Inoltre, il rischio di demenza aumenterebbe di oltre 3 volte con la presenza di condizioni della tiroide che richiedono un trattamento sostitutivo dell’ormone tiroideo. Infatti, le persone che hanno maggiori probabilità di sperimentare i più gravi sintomi da ipotiroidismo, necessitano di un trattamento in tal senso.

Infine, lo studio non ha esaminato le ragioni di tale alta correlazione e si attendono studi futuri.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: neurology.org

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in sociologia e studentessa in media, comunicazione digitale e giornalismo. Curiosa e creativa, le sue passioni sono la scrittura, gli animali e il buon cibo. La sua lingua madre è il dialetto siciliano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook