Uno stile di vita sano aumenta le aspettative di vita delle persone con Alzheimer e ritarda la comparsa della demenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un nuovo studio ha sottolineato come lo stile di vita possa influenzare la longevità. I dati hanno rivelato che le persone con uno stile di vita sano e attivo vivono di più e meno anni con il morbo di Alzheimer.

I risultati di una nuova ricerca suggeriscono che uno stile di vita sano aumenta l’aspettativa di vita, ed è anche collegato a una riduzione del numero di anni con il morbo di Alzheimer.

Gli scienziati hanno utilizzato le informazioni di 2.449 volontari statunitensi, di età pari o superiore a 65 anni.

I volontari dello studio hanno riferito cosa hanno mangiato, quanto spesso hanno svolto attività come leggere o fare un cruciverba, e quanta attività fisica hanno intrapreso. Hanno anche detto ai ricercatori se fumavano e quanto bevevano.

(Leggi anche: Alzheimer: camminare a questa velocità dopo i 60 anni può essere tra i primi segnali di demenza)

Lo studio

Dai dati rilevati si è notato che le persone con uno stile di vita sano avevano maggiori probabilità di vivere più a lungo, rispetto alle persone con uno stile di vita malsano.

Inoltre, in media, il numero di anni vissuti con l’Alzheimer era inferiore per coloro che avevano uno stile di vita sano e attivo.

Le donne di 65 anni che vivevano in modo sano, infatti, avevano un’aspettativa di vita di 24,2 anni, e vivevano 3 anni in più rispetto alle donne di 65 anni con uno stile di vita malsano.

Dell’aspettativa di vita totale all’età di 65 anni, le donne con un buon stile di vita avevano trascorso il 10,8% degli anni rimanenti (circa 2 anni e mezzo) con l’Alzheimer, mentre le donne con uno stile di vita sregolato avevano vissuto circa il 19,3% (4 anni) con la malattia.

Per quanto riguarda gli uomini, invece, quelli di 65 anni con uno stile di vita sano avevano una possibilità di vivere di circa 5,7 anni in più rispetto agli uomini della stessa età, ma con uno stile di vita differente.

Inoltre, i primi hanno trascorso solo il 6,1% (circa 1 anno e mezzo) degli anni rimanenti con la demenza di Alzheimer, contro il 12% degli uomini con uno stile di vita malsano.

Di conseguenza, la ricerca ha potuto sottolineare con certezza che uno stile di vita sano è associato a un’aspettativa di vita più lunga tra uomini e donne e, in più, la possibilità di vivere meno anni con i sintomi e le problematiche legate alla malattia di Alzheimer.

Il motivo? Ciò dipende dal fatto che chi ha uno stile di vita attivo ha meno possibilità di ammalarsi, oppure sviluppa il morbo più avanti negli anni.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Fonte: BMJ

Sull’Alzheimer ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook