Dolci di Pasqua tipici della tradizione abruzzese: la Pupa e il Cavallo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una ricetta dalle origini antiche, che un tempo veniva preparata per le famiglie dei futuri sposi, in occasione del fidanzamento ufficiale. Oggi invece la Pupa e il Cavallo sono un dolce tipico del periodo pasquale

La Pupa e il Cavallo sono due dolci tradizionali della cucina abruzzese tipici del periodo pasquale, solitamente preparati dalle nonne il giovedì santo e regalati ai bambini, come simbolo di amore e prosperità.

La ricetta, in origine, veniva preparata in occasione dei fidanzamenti ufficiali. Le famiglie dei futuri sposi si scambiavano questi dolci in segno di approvazione dell’unione. Il Cavallo veniva donato alla famiglia della fidanzata, la Pupa alla famiglia del fidanzato.

La tradizione non è andata persa ma oggi sono i bambini i principali destinatari dei due dolcetti, che di solito vengono preparati insieme. Deliziosi e bellissimi, ancor più se realizzati a mano, senza ricorrere a stampi, proprio come si faceva un tempo.

Entrambi i dolci prevedono l’aggiunta di un uovo sodo avvolto tra 2 strisce di pasta posizionate a forma di croce. Se l’uovo simbolicamente è associato alla rinascita e alla resurrezione, la croce è legata alla cristianità.

Ad oggi ne esistono numerose varianti, arricchite da una molteplicità di decorazioni più o meno colorate. Scopriamo come preparare la ricetta tradizionale e alcune alternative sfiziose.

La Pupa e il Cavallo: la ricetta abruzzese

dolci di pasqua tradizionali

@greenme

Ecco una versione della ricetta tradizionale dei due dolci abruzzesi proposta da Abruzzo Travel and Food. Semplice e prelibata!

Ingredienti:

  • 500 grammi di farina
  • 4 uova per la frolla + 2 uova per decorare pupa e cavallo
  • 150 grammi di zucchero di canna
  • 1 bicchiere scarso di olio
  • buccia di limone grattugiata
  • vaniglia naturale
  • cacao amaro quanto basta
  • codette colorate, gocce di cioccolato, chiodi di garofano per decorare

Bisogna innanzitutto preparare la pasta frolla e lavorare bene il composto, mettendolo a riposare in frigo per mezz’ora.

A questo punto si stende la sfoglia e si ritagliano la sagoma della Pupa e del Cavallo con un coltello. Non dimenticate l’uovo al centro della Pupa e sul dorso del Cavallo, avvolto tra due strisce di pasta a formare una croce.

Le decorazioni si possono realizzare a scelta utilizzando codette colorate, gocce di cioccolato, chiodi di garofano o qualunque cosa vi suggerisca la fantasia.

Trovate la ricetta completa, spiegata passo passo, nel seguente video tutorial.

La Pupa e il Cavallo: varianti sfiziose

Non esiste un’unica ricetta di questo dolce tradizionale, che viene spesso rivisitato a seconda dei gusti personali. E talvolta preparato separatamente, realizzando solo la Pupa o solo il Cavallo. Ecco le varianti più sfiziose.

La Pupa e il Cavallo: ricetta vegana

L’Orto Ghiotto di Simona ci propone una versione della ricetta totalmente vegetale, a base di farina di farro, frutta secca e senza uova. Per preparare la Pupa e il Cavallo occorrono 300 grammi di farina di farro, 100 grammi di zucchero di canna integrale, 1 bustina di lievito bio per dolci, 100 grammi di olio di semi di girasole, 55 grammi di succo di limone, 50 grammi di acqua tiepida.

Dopo aver preparato l’impasto, stendetelo sulla carta da forno, ritagliate le sagome della Pupa e del Cavallo, infornatele a 160 gradi per 15 minuti.

 

La Pupa: ricetta senza lattosio e frumento

Zucchero Defilato propone una rivisitazione della Pupa senza lattosio e frumento. Per prepararla vi occorrono farina di avena integrale, farina di riso, amido di mais, farina di semi di girasole, 1 uovo, zucchero di cocco, olio extra vergine di oliva, lievito per dolci, succo e buccia di limone. Mentre per la decorazione avrete bisogno di cacao amaro, paprika dolce, curcuma e chiodi di garofano.

Ecco di seguito il video tutorial per preparare, passo passo, questa ottima rivisitazione.

Pupa e Cavallo più brutti d’Abruzzo: il contest

Se volete cimentarvi nella preparazione di questi dolci tipici abruzzesi ma avete paura del risultato finale, potete sempre partecipare all’ormai famosissimo contest indetto dalla pagina facebook, “L’abruzzese fuori sede”, che premia le Pupe e i Cavalli più brutti d’Abruzzo. Siete pronti a sfoggiare i vostri capolavori?

Tra cavalli sghembi, affaticati o simili a iene, blob informi e pupe che sembrano uscite da un film horror, c’è da spassarsela guardando i vincitori delle scorse edizioni. Non sarà facile sconfiggere tanta bruttezza!

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook