Caldo? Dimentica le bibite gassate e prova a fare questa bevanda rinfrescante, salutare e naturalmente frizzante

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Prepara in casa questa bevanda gustosa e particolare usando ingredienti comuni e con poco tempo. Sarà una grandissima addizione alle tue bevande preferite.

Per dissetarti alla grande con il caldo torrido, prova questa bevanda alla zenzero e limone, super rinfrescante e naturalmente frizzante grazie al processo di fermentazione

Nella stagione calda ci sono tante bevande rinfrescanti che potete fare in casa al posto delle bibite gassate o succhi che si rivelano solo concentrati di zuccheri aggiunti o (quasi peggio) dolcificanti. Oltre alle acque aromatizzate, potete provare a fare:

Nessuna di queste ha però una piacevole frizzantezza naturale che renderà oltre che dissetante anche sfizioso bere un bel biecchierone freddo quando ce n’è bisogno. La prossima bevanda fresca della tua estate è la ginger beer Nonostante il nome, la birra allo zenzero è completamente analcolica e anzi ha moltissime proprietà salutari.

Come si prepara la ginger beer?

Il processo è estremamente semplice e da oggi in poi non potrai più farne a meno.

Gli ingredienti sono pochi e facili da reperire. Avrai bisogno di:

  • 50 g di zenzero grattugiato o succo centrifugato
  • 1 bicchiere di zucchero di canna
  • succo di un limone
  • 1/4 di cucchiaino di lievito di birra granulare
  • Acqua naturale

Prima di iniziare, procurati una bottiglia di plastica di un litro e mezzo e sterilizzala. Poi, prendi un imbuto asciutto:

  • Usa l’imbuto per versare i solidi, ovvero il lievito e lo zucchero
  • Versa la polpa o il succo di zenzero insieme al succo di limone
  • Mischia bene mentre riempi con acqua naturale il resto della bottiglia
  • Assicurati di lasciare almeno 10 cm liberi

Adesso è il momento di lasciare la tua bottiglia al caldo per almeno 48 ore per far fermentare il lievito grazie agli zuccheri. Fai attenzione però: dopo 24 ore la bottiglia potrebbe risultare già molto tesa al tatto per via della fermentazione. In questo caso, per evitare spiacevoli incidenti, controllala di frequente. L’aumento di pressione all’interno della bottiglia è il motivo per il quale è meglio utilizzarne una in plastica.

Dopo 24 o 48 ore, puoi versare la bevanda in una bottiglia di vetro e lasciarla in frigo con il tappo semi aperto, dato che il composto continuerà a fermentare per qualche giorno.

Ora che sai come preparare questa fantastica bevanda dissetante e salutare puoi divertirti a berla fredda con il ghiaccio o a mixarla per realizzare cocktail e analcolici.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando in Letterature e Culture Comparate all'Università dell'Orientale di Napoli. Si occupa di letteratura, sport, cucina e ambiente, collaborando anche con una nota rivista letteraria partenopea.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook