Xantofobia, la particolare paura del colore giallo: cos’è, cause, sintomi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecco il carrello smart per la spesa

Che rapporto hai con il colore giallo? Ti piace o lo detesti? Se vederlo o anche solo pensarlo ti suscita forte avversione, potrebbe trattarsi di xantofobia, la paura del colore giallo.

Rientra nelle fobie legate al colore, ovvero le cromofobie, anche se in questo caso l’avversione riguarda solo ed esclusivamente il giallo.

Xantofobia: cos’è

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Miriam Bruciati (@miriam_educatrice_sociale)

La xantofobia è la paura del colore giallo, una vera e propria avversione nei suoi confronti che porta chi ne soffre a detestarlo.

Da non confondere però con una lieve antipatia per questo colore. Trattandosi infatti di fobia, parliamo di una paura debilitante e opprimente che può causare una serie di fastidiosi sintomi.

Dato che si tratta di un colore molto comune, per le persone che soffrono di xantofobia può essere particolarmente difficile evitarlo e questo può interferire pesantemente con le attività quotidiane. 

Xantofobia: cause

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da lockspoetry (@lockspoetry)

Secondo quanto riporta Fearof, trattandosi di una fobia legata al colore, può dipendere sia da motivi fisiologici che da cause psicologiche, come traumi o eventi negativi sperimentati in passato, correlati al colore giallo.

Per esempio potrebbe svilupparla una persona che è stata aggredita da qualcuno che indossava un abito giallo. Talvolta può aggravarsi a causa di condizionamenti culturali, qualora il giallo abbia un’accezione prevalentemente negativa. 

Xantofobia: sintomi

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da WE LOVE SUNFLOWERS (@welovesunflowers)

Chi soffre di xantofobia può manifestare diversi sintomi quando vede il giallo, dalle vertigini ai tremori, dall’ansia alla paura di impazzire. Ecco alcuni dei più frequenti segnalati da Fearof:

  • Vertigini
  • Sensazione di soffocamento
  • Tremori
  • Aumento della frequenza cardiaca, palpitazioni
  • Oppressione al petto
  • Nausea, vomito, diarrea
  • Vampate di calore, eccessiva sudorazione
  • Intorpidimento, sensazioni di formicolio

E ancora sintomi quali forte ansia, paura di impazzire e di perdere il controllo, voglia di evasione, paura della morte, sensazione di grave pericolo, dissociazione, evitamento delle cose gialle. 

Xantofobia: cura

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da tookktaa_laifon (@tookktaa_laifon)

Come tante altre fobie, anche la xantofobia può essere più o meno grave e richiedere di conseguenza trattamenti diversi a seconda dei casi. Per risolverla si può ricorrere alla psicoterapia, alla terapia cognitivo comportamentale o ad altre ancora, da concordare insieme a un professionista. 

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

FONTE: Fearof

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook