Kenofobia, l’incontrollabile paura degli spazi vuoti: cos’è, cause e sintomi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Hai mai sentito parlare di Kenofobia? Si tratta dell'incontrollabile paura degli spazi vuoti, scopriamo quali sono le cause e i sintomi

Come conservare al meglio le fragole

Ti è mai capitato trovandoti in un grande spazio vuoto di avere un attacco di panico o di sentirti particolarmente a disagio? Potrebbe trattarsi di kenofobia, il terrore degli spazi vuoti.

Le persone che ne soffrono temono i grandi spazi non affollati e privi di punti di riferimento, sia interni che esterni, provando forte senso di angoscia a volte anche solo pensandoci. 

Kenofobia: cos’è

kenofobia

©123RF/Petrichuk

La kenofobia è la paura degli spazi vuoti, che possono essere sia esterni che interni. La persona che ne soffre può provare turbamento trovandosi, per esempio, nel bel mezzo di un’enorme prateria, ma anche all’interno di una stanza totalmente vuota. 

Kenofobia: cause

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Jonathan (@77jon7)

Quali sono le cause della kenofobia? Non sono chiare ma, come per le altre fobie, potrebbe dipendere da traumi subiti nell’infanzia o da una storia familiare di disturbi d’ansia o fobie specifiche. 

Kenofobia: sintomi

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da ささ身 (@sasami6774)

I sintomi della kenofobia possono essere diversi, più o meno gravi a seconda della persona che ne soffre. Ecco alcuni dei più diffusi: 

  • Ansia estrema
  • Paura
  • Panico
  • Mancanza di respiro o respiro accelerato
  • Battito cardiaco irregolare
  • Sudorazione eccessiva
  • Nausea
  • Vertigini
  • Incapacità di articolare parole o frasi
  • Tremori
  • Mal di testa
  • Paura di perdere il controllo

Kenofobia: cura

Secondo quanto riporta Psychtimes, è possibile curare la kenofobia tramite molteplici trattamenti, ricorrendo per esempio alla terapia cognitivo comportamentale (CBT). In ogni caso, se soffri di sintomi importanti riconducibili a questa fobia, contatta dei professionisti in grado di consigliarti un percorso su misura. 

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

FONTI: Psychtimes

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook