Intelligenza, questione di geni? Cosa hanno scoperto gli scienziati comparando due gemelle cresciute in differenti Paesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una nuova e interessante ricerca ha rilevato che l’intelligenza non è solo connessa alla genetica, ma anche all’ambiente in cui si cresce. Secondo i ricercatori, infatti, può influire in modo differente sullo sviluppo cognitivo e comportamentale dei gemelli.

Ecco il carrello smart per la spesa

I ricercatori hanno approfittato di una rara opportunità per studiare gemelli identici, ossia monozigoti, separati all’inizio della vita, e hanno riscontrato risultati sorprendenti.

Mentre è stato dimostrato che il QI è ereditabile fino all’80%, con i gemelli che di solito ottengono più o meno lo stesso punteggio nei test cognitivi, in questo caso c’era una sostanziale differenza di 16 punti tra i due fratelli.

C’erano, ovviamente, molte somiglianze ma anche le differenze erano notevoli, suggerendo che è necessario ripensare a quanta parte della nostra intelligenza è dovuta ai nostri geni e quanta all’ambiente in cui cresciamo.

(Leggi anche: Mal di testa? La tua emicrania potrebbe essere colpa dei geni, lo studio sui gemelli)

Lo studio

La coppia di gemelli che ha partecipato allo studio, è nata in Corea del Sud nel 1974 e si è separata all’età di due anni dopo che uno di loro si è perso in un mercato. La sorella scomparsa è stata adottata da una coppia negli Stati Uniti.

I gemelli si sono riuniti nel 2020, e sono stati contattati dai ricercatori e sottoposti a una serie di test e interviste.

Nonostante molte somiglianze, comprese le aree della salute mentale e della soddisfazione sul lavoro, il gemello cresciuto in Corea del Sud ha ottenuto punteggi più alti in termini di ragionamento percettivo e velocità di elaborazione.

La gemella americana ha subito tre commozioni cerebrali da adulta, che l’hanno fatta sentire come una “persona diversa”. Tuttavia, è impossibile dire con certezza se ciò abbia influito sui punteggi nei test cognitivi.

Quello che vale anche la pena prendere in considerazione è che le case in cui sono stati cresciuti non erano affatto simili, oltre a trovarsi in parti del mondo completamente diverse. Inoltre, ai tempi c’erano più conflitti e meno libertà negli Stati Uniti rispetto alla Corea del Sud.

Ciò che lo studio sostiene anche in termini di natura, non solo di educazione, è l’idea che alcuni tratti comportamentali possono rimanere gli stessi, anche quando i bambini vengono cresciuti in ambienti diversi; entrambi i gemelli, infatti, hanno ottenuto un punteggio elevato in termini di livello di coscienziosità e autostima.

I ricercatori ritengono anche che le differenze culturali abbiano, probabilmente, avuto un impatto su alcuni dei punteggi di personalità riportati.

Sebbene sia importante non trarre troppe conclusioni definitive da una sola coppia di gemelli, i risultati sono molto interessanti e affascinanti; per tale ragione, è probabile che negli anni a venire verranno scoperti altri gemelli separati alla nascita, dando agli scienziati più dati su cui lavorare.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Fonte: ScienceDirect

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook