Chiara Ferragni rompe il tabù sulla psicoterapia: curare la salute mentale è prevenzione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

C'è chi ancora pensa che la psicoterapia sia "roba da matti", ma non lo è affatto come ci ricorda Chiara Ferragni

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

A qualcuno potrà sembrare assurdo, ma ancora oggi – nel 2021 – c’è chi si vergogna ad ammettere di fare sedute di psicoterapia, come se la salute mentale fosse meno importante di quella fisica. Vi sarà sicuramente capitato di sentire frasi del tipo “non ho ho bisogno di uno psicologo, non sono pazzo”.

È inutile nascondercelo: nel nostro Paese c’è ancora un grande tabù che riguarda la psicoterapia. Per fortuna, però, Chiara Ferragni ha deciso di romperlo e, grazie alla sua testimonianza, negli ultimi tempi quotidiani e altri media hanno dato maggiore spazio alla questione per ricordare quanto sia importante prendersi cura della propria salute mentale, anche semplicemente per imparare a conoscersi meglio.

Già l’anno scorso l’influencer e imprenditrice digitale aveva svelato di essersi rivolta ad uno psicologo, mentre qualche mese fa è tornata a parlarne su Instagram ai suoi fan spiegando:

“Ho sempre cercato di affrontare le mie paure e di capire pian piano la mia mente e da cosa certi meccanismi siano scaturiti. Negli ultimi tre anni mi sono fatta uno dei regali più grandi per capirmi: vedo uno psicologo una volta alla settimana, esperienza che consiglio a tutti”.

Chiara Ferragni ha anche raccontato di soffrire tutt’ora di ansia e di aver avuto attacchi di panico nel 2015, quando si trovava a Los Angeles e soffriva di solitudine.  

L’imprenditrice cremonese si è avvicinata al metodo psicoterapeutico EMDR (dall’inglese Eye Movement Desensitization and Reprocessing, Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) usato per il trattamento del trauma e di problematiche legate allo stress, soprattutto allo stress traumatico. L’EMDR si focalizza sul ricordo dell’esperienza traumatica ed è una metodologia completa che utilizza i movimenti oculari o altre forme di stimolazione alternata destro/sinistra per trattare disturbi legati direttamente a esperienze traumatiche o particolarmente stressanti a livello emotivo. 

A spiegare di cosa si tratta sui social è stata la stessa Chiara Ferragni e la sua condivisione è stata molto apprezzata da Isabel Fernandez, Presidente dell’associazione Emdr Italia

Chiedere aiuto è un modo di fare prevenzione e sforzarsi andando a risanare le ferite che alcune situazione creano. – ha commentato Isabel Fernandez – L’Emdr è mirata proprio su questo, su eventi stressanti o traumatici. Da parte di Chiara Ferragni c’è stata una importante apertura, lei ha descritto molto bene cosa fa la nostra terapia, ovvero togliere la carica emotiva negativa che rimane dopo un trauma e aiutare a riattivare una nostra capacità innata di elaborazione dell’informazione.

No, la psicoterapia non è “roba da matti” e non dovremmo vergognarci di chiedere aiuto

La psicoterapia svolge un ruolo chiave anche nella nuova docuserie “The Ferragnez” (su Amazon Prime Video), che svela la vita di Chiara Ferragni e Fedez, alle prese con le difficoltà della quotidianità.

Fin dalla prima puntata, uscita ieri su Amazon Prime, fa la sua comparsa, Leone Baruh psicoterapeuta specializzato in terapia di coppia e che tenta di aiutare Chiara Ferragni e il marito a risolvere i loro problemi. 

Qualcuno potrà anche obiettare che parlare di questi temi intimi sia solo un modo come tanti per avere maggiore visibilità, ma se l’apertura di personaggi pubblici molto seguiti (c0me Chiara Ferragni) possono spronare qualcuno a chiedere aiuto ben vengano le dirette Instagram e le interviste in cui si affronta la questione! La nostra salute mentale è fondamentale e dovremmo ricordarci di prendercene cura più spesso e (e non solo se si cade in depressione).

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti: Chiara Ferragni (Instagram)/EMDR

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook