Pop it, ti spiego perchè non usarli come teglia per i dolcetti natalizi (anche se è tendenza sui social)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nonostante siano realizzati in silicone, i pop-it non possono essere usati a scopo alimentare, ad esempio come formine per il ghiaccio o per preparare cioccolatini, caramelle o dolcetti natalizi

Integratori 100% naturali

Sono ormai diversi mesi che i pop-it spopolano anche in Italia. Per chi ancora non li conoscesse, si tratta di anti-stress gommosi, colorati e disponibili in varie forme e dimensioni, che si caratterizzano per le loro bolle morbide da schiacciare una ad una fino a che si ha voglia (o pazienza).

Questi particolari oggetti sono realizzati in silicone, materiale spesso pensato anche per entrare in contatto con gli alimenti. Ma non è il caso dei pop-it. Ad avvertire dei possibili pericoli è l’Istituto Federale Tedesco per la Valutazione del Rischio (Bfr).

Può sembrare scontato che i pop-it siano da utilizzare esclusivamente come anti-stress o passatempo, ma evidentemente non è così e qualche consumatore potrebbe erroneamente pensare di servirsi di questi oggetti come stampo per cubetti di ghiaccio, cioccolatini, caramelle o addirittura finire per metterli in forno per preparare qualche dolcetto.

Su social, infatti, stanno prendendo sempre più piede istruzioni e video su come utilizzare i coloratissimi stampini per congelare cubetti di ghiaccio o fare piccole tortine, cioccolatini, caramelle gommose o mini praline. Ma non è affatto una buona idea, secondo gli esperti.

E il Bfr ha le prove di ciò che afferma, avendo portato in laboratorio alcuni pop-it. Dalle analisi è emerso che il silicone usato per realizzarli non ha i requisiti di quello che si può utilizzare a contatto con gli alimenti.

Come ricorda l’Istituto tedesco:

I materiali con cui entrano in contatto i cibi devono soddisfare requisiti (legali) diversi rispetto ai giocattoli. (…). Gli oggetti che vengono a contatto con gli alimenti devono essere etichettati con la dicitura ‘Per il contatto con gli alimenti’ o recare un’indicazione specifica della loro destinazione d’uso o simboli come la tazza e la forchetta, a meno che non siano già chiaramente destinati al contatto con gli alimenti per loro natura.

Quali sono i rischi?

Se i giocattoli pop-it sono usati per la preparazione di cibi contrariamente alla loro destinazione d’uso, alcune sostanze rischiose per la salute umana potrebbero migrare negli alimenti.

Di conseguenza, nessun pop-it andrebbe mai utilizzato per cucinare qualcosa, neppure per creare degli originali cubetti di ghiaccio, a meno che il produttore non l’abbia espressamente etichettato anche per usi alimentari.

Continuiamo dunque ad utilizzarli solo per il loro scopo originario. Leggi anche: Pop it: il gioco del momento che sviluppa la motricità fine e rilassa i bambini

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: BfR

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook