Pesticidi: questi sono i 15 frutti e ortaggi meno contaminati del 2022

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pubblicata la classifica americana "Clean Fifteen" - realizzata dall'EWG - che ci svela quali sono i frutti, le verdure e gli ortaggi meno avvelenati dai pesticidi del 2022

La frutta e la verdura che finisce sulle nostre tavole sono spesso contaminate dai pesticidi, in alcuni casi da sostanze classificate come potenzialmente cancerogene o interferenti endocrini. Per mangiare prodotti come fragole e mele a cuor leggero bisognerebbe optare per l’agricoltura biologica. Anche quest’anno la rete di attivisti americani Environmental Working Group (EWG) ha rilasciato la classifica “Dirty Dozen” con la verdura e la frutta maggiormente avvelenata dai fitofarmaci venduta sul mercato statunitense.

Ai primi posti troviamo le fragole, gli spinaci, il cavolo riccio e quello nero. Ma quali sono invece gli alimenti meno contaminati da sostanze chimiche e quindi più sicuri per l’anno 2022? Sul podio della classifica virtuosa “Clean Fifteen” realizzata dall’EWG – sulla base dei dati forniti dal Dipartimento dell’Agricoltura e dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti – si piazzano l’avocado, il mais dolce e l’ananas. Questi prodotti si confermano anche quest’anno i più “puliti”. Scopriamo quali sono gli altri.

Clean Fifteen: la classifica del 2022

Ecco la classifica completa con la frutta e la verdura meno contaminate per quest’anno:

  1. Avocado
  2. Mais dolce
  3. Ananas
  4. Cipolle
  5. Papaya
  6. Piselli dolci (surgelati)
  7. Asparagi
  8. Melone verde
  9. Kiwi
  10. Cavoli
  11. Funghi
  12. Cantalupi
  13. Mango
  14. Anguria
  15. Patate dolci

Circa il 70% dei campioni di frutta e verdura analizzati non presentava residui di pesticidi degni di nota. L’avocado e il mais dolce si sono rivelati i prodotti maggiormente “puliti”: infatti in meno del 2% dei campioni sono stati rilevati pesticidi. In generale meno del 5% degli alimenti oggetto d’analisi avevano tracce di due o più fitofarmaci.

Per quanto riguarda i prodotti che si sono piazzati nelle prime sei posizioni (ovvero l’avocado, il mais dolce, l’ananas, le cipolle, la papaya e i piselli) sono risultati positivi ad appena tre o risultati positivi a tre o meno pesticidi per singolo campione.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: EWG

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook