Il segreto dell’eterna giovinezza potrebbe nascondersi in uno scarto alimentare. Lo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il merito sarebbe di un particolare composto polifenolico, in grado di ridurre il rischio di malattie e aumentare l'aspettativa di vita

Secondo un recente studio, il segreto per rimanere in forma e in salute e vivere più a lungo potrebbe trovarsi in uno scarto alimentare, per la precisione nei piccoli semi dell’uva o vinaccioli.

I semi dell’uva, che molti di noi trovano fastidiosi e scartano, conterrebbero infatti polifenoli in grado di ridurre la senescenza, diminuire il rischio di malattie e aumentare la durata complessiva della vita.

Leggi anche: Perché gettare via i semi (e la buccia) dell’uva, quando sono piccoli scrigni di benessere e antiossidanti?

Il composto responsabile di questa attività è una procianidina (PCC1), un componente polifenolico dell’estratto di semi d’uva (GSE). PCC sembra capace di bloccare la divisione e la moltiplicazione delle cellule senescenti, impedendo il rilascio di sostanze infiammatorie coinvolte nello sviluppo di malattie croniche.

Somministrando l’estratto a un modello di cellule prostatiche umane in coltura, il flavonoide ha ucciso selettivamente le cellule senescenti, lasciando intatte le cellule sane. La somministrazione di un estratto di semi d’uva avrebbe dunque un importante azione anti-invecchiamento. Non solo: l’estratto sembrerebbe avere azione protettiva sull’esposizione a radiazioni, aumentare l’efficacia di trattamenti chemioterapici e migliorare la risposta immunitaria.

Si tratta di uno studio con molti limiti ed è necessario stabilire ancora un dosaggio sicuro per poter testare la sostanza in uno studio clinico. I risultati, però, sono promettenti: teoricamente, l’estratto di semi di uva potrebbe aiutare a prevenire malattie cardiovascolari, diabete mellito di tipo due, osteoporosi e molte altre patologie legate all’invecchiamento.

Secondo i ricercatori, i polifenoli presenti nei semi d’uva potrebbero aumentare l’aspettativa di vita di circa dieci anni. Motivo in più per non scartare più i semi dell’uva o vinaccioli, piccoli “scarti” dall’azione antiossidante, antinfiammatoria e, a quanto pare, veri elisir di lunga vita.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti di riferimento: Nature

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook