Pomodori: efficaci anche contro il tumore alla prostata

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo una nuova ricerca, il pomodoro è utile anche a ridurre il rischio di cancro alla prostata

È sempre lui, sua maestà il pomodoro, a far faville. Questa volta anche contro il cancro alla prostata. Pieno zeppo di licopene, infatti, questo prezioso ortaggio simbolo della dieta mediterranea ci fa da scudo anche contro lo sviluppo di quel tipo di tumore.

Così, se serve a tenere a bada l’ipertensione e il colesterolo, a fare il pieno di vitamina C e antiossidanti e a coccolare il nostro cuore, il pomodoro è utile anche a ridurre il rischio di cancro alla prostata.

A sostenerlo è una ricerca portata avanti dalle Università di Bristol, Cambridge e Oxford e pubblicata su Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention. Crudo o cotto che sia il pomodoro, il principale alleato è il licopene, un potente antiossidante capace di proteggere l’organismo dai danni cellulari.

LO STUDIO – I ricercatori hanno monitorato la dieta e lo stile di vita di 20 mila uomini britannici tra i 50 e i 69 anni e hanno rilevato che coloro che consumano 10 o più porzioni di pomodoro in una settimana hanno il 18% di probabilità in meno di ammalarsi di cancro alla prostata rispetto a coloro che ne consumano quantità inferiori.

I nostri risultati – dice Vanessa Er dell’Università di Bristol – suggeriscono che i pomodori possono essere importanti nella prevenzione del cancro alla prostata. Tuttavia, ulteriori studi devono essere condotti per confermare i nostri risultati“.

Via libera, quindi, al pomodoro in tutte le sue varianti in cucina! Un motivo in più per provare a fare la salsa di pomodoro fai-da-te seguendo le nostre istruzioni.

Germana Carillo

Leggi anche:

Tumore alla prostata: si previene con ortaggi gialli e verdi

I 10 alimenti amici del cuore

Pomodori: 10 straordinarie proprietà benefiche

5 modi per conservare i pomodori e gustarli tutto l’anno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook