Pesche: 10 strepitosi effetti di mangiarne un paio al giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Insieme all’estate sono arrivati i suoi buonissimi frutti di stagione, tra cui le pesche che oltre ad essere deliziose, sono ricche di effetti benefici per la salute generale del nostro organismo. Vediamo i 10 principali benefici di mangiarne un paio al giorno.

Pitture ecologiche e naturali per la casa

Le pesche sono, infatti, tra i frutti preferiti per la stagione estiva in tutte ed estremamente popolari in tutto il mondo in tutte le loro varietà, nonché si pensa abbiano avuto origini in Cina più di 8.000 anni fa.

Ma oltre ad essere dolcemente squisite, le pesche sono ottime e nutrienti e possono offrire una serie di benefici per la nostra salute, tra cui una migliore digestione, una pelle più liscia e un notevole sollievo dalle allergie.

Leggi anche: Bucce delle pesche, non le butterai mai più dopo aver scoperto questi 5 insospettabili modi per riutilizzarle

Ricche di sostanze nutritive e antiossidanti

Le pesche sono ottime fonti di vitamine, minerali e antiossidanti. Infatti, per esempio, una pesca di medie dimensioni (150 gr.) fornisce circa:

  • 58 calorie
  • 1 gr. di proteine
  • Meno di 1 gr. di grassi
  • 14 gr. di carboidrati
  • 2 gr. di fibre
  • 17% del valore giornaliero di vitamina C
  • 10% di vitamina A
  • 8% di potassio
  • 6% di niacina
  • 5% di vitamina E
  • 5% di vitamina K
  • 5% di rame
  • 5% di manganese

Le pesche, inoltre, sono ricche di antiossidanti, composti vegetali benefici che combattono il danno ossidativo e aiutano a proteggere il corpo dall’invecchiamento e da numerose malattie. Tuttavia, è possibile notare più alti livelli di antiossidanti nelle pesche fresche e mature, piuttosto che in quelle in scatola.

Ciò è stato confermato da uno studio secondo cui il succo di pesche fresche avrebbe dimostrato azioni antiossidanti in uomini sani entro 30 minuti dal consumo.

Infine, le pesche offrono anche piccole quantità di magnesio, fosforo, ferro e alcune vitamine del gruppo B.

Migliorano la salute del cuore

Le pesche possono ridurre i fattori di rischio per le malattie cardiache, come l’ipertensione e i livelli di colesterolo nel sangue.

Infatti, secondo alcuni studi le pesche potrebbero ridurre i livelli totali di colesterolo LDL, nonché i livelli di pressione sanguigna e i trigliceridi.

Aiutano la digestione

Le fibre contenute nelle pesche contribuiscono ad una sana e regolare digestione e ad un minor rischio di disturbi intestinali.

Infatti, una pesca di medie dimensioni fornisce circa 2 gr. di fibre, metà dei quali è di tipo solubile, mentre la restante metà è di tipo insolubile. Quest’ultime, hanno il compito di aiutare a spostare il cibo attraverso l’intestino, riducendo le probabilità di soffrire di stitichezza.

Invece, le fibre solubili forniscono cibo per i batteri benefici nell’intestino, che a loro volta producono acidi grassi a catena corta, i quali alimentano le cellule dell’intestino.

Anche i fiori di pesca, un’altra parte del frutto, possono giovare alla digestione, grazie ai composti presenti al loro interno che aumentano la forza e la frequenza delle contrazioni intestinali.

Proteggono la pelle

Le pesche possono, inoltre, aiutare a mantenere la pelle sana, grazie alla loro ricchezza di vitamine che aiutano nella rigenerazione dei tessuti.

Alcuni studi avrebbero evidenziato come i composti presenti nelle pesche possano migliorare la capacità della pelle di trattenere l’umidità, migliorandone così la struttura stessa.

Anche gli estratti a base di fiori di pesco, applicati direttamente sulla pelle potrebbero aiutare a prevenire i danni dei raggi solari.

Inoltre, il selenio contenute nelle pesche svolge un’importante azione protettiva delle cellule, riparandole dai danni del tempo.

Riducono i sintomi delle allergie

Le pesche possono aiutare a ridurre la risposta del sistema immunitario agli allergeni, riducendo così i sintomi delle allergie.

Questo perché le pesche prevengono il rilascio di istamine nel sangue, ossia quelle che scatenano i principali sintomi di allergia come starnuti, prurito o tosse.

Inoltre, secondo alcuni studi le pesche potrebbero essere efficaci nel limitare le infiammazioni comunemente osservate nelle reazioni allergiche.

Prevengono alcune tipologie di cancro

I composti presenti nelle pesche possono offrire una certa protezione contro il cancro limitando la formazione, la crescita e la diffusione delle cellule cancerose.

Tra questi, le pesche sono ricche di carotenoidi e acido caffeico, due tipi di antiossidanti conosciuti per le loro proprietà antitumorali.

Le pesche sono anche ricche di polifenoli, una categoria di antiossidanti che hanno dimostrato di poter ridurre la crescita e limitare la diffusione delle cellule tumorali negli studi in provetta.

Secondo uno studio, le donne in post menopausa che avevano consumato almeno 2 pesche al giorno avrebbero dimostrano rischi inferiori del 41% di sviluppare il cancro al seno in 24 anni.

Proteggono il sistema immunitario

Le pesche sono ricche di nutrienti e antiossidanti che stimolano e proteggono il sistema immunitario. Secondo alcuni studi, sembrerebbe che le pesche possano anche combattere alcune tipologie di batteri.

Proteggono da alcune tossine

Uno studio avrebbe evidenziato come le pesche, tra le altre cose, possano favorire la rimozione della nicotina attraverso l’urina, nei soggetti fumatori.

Riducono gli zuccheri nel sangue

Alcuni studi avrebbero evidenziato che i composti presenti nelle pesche potrebbero aiutare a prevenire gli alti livelli di zucchero nel sangue e l’insulino-resistenza.

Facili da aggiungere alla dieta

Infine, le pesche sono facilissime da trovare e possono essere consumate in molti modi. Puoi mangiarle da sole per un ottimo spuntino oppure in frullati e yogurt.

Approfittane adesso che sono di stagione per godere dei numerosi benefici che apportano alla nostra salute.

Leggi anche: Budino alle pesche fatto in casa, la ricetta per un dessert golosissimo e leggero

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Sulle pesche leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in sociologia e studentessa in media, comunicazione digitale e giornalismo. Curiosa e creativa, le sue passioni sono la scrittura, gli animali e il buon cibo. La sua lingua madre è il dialetto siciliano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook