Ora è ufficiale, la psoriasi è anche una questione di dieta e può essere causata da ciò che mangi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Passare a una dieta bilanciata fa bene non solo all’intestino, ma anche alla pelle, prevenendo infiammazioni come la psoriasi

Passare a una dieta bilanciata fa bene non solo all’intestino, ma anche alla pelle: secondo un recente studio californiano, infatti, mangiare pochi zuccheri e grassi previene infiammazioni della pelle come la psoriasi.

Il segreto per pelle e articolazioni più sane potrebbe risiedere nei microrganismi intestinali. Uno studio condotto dai ricercatori della UC Davis Health, in California, ha evidenziato che una dieta ricca di zuccheri e grassi conduce a uno squilibrio nella coltura microbiotica e può contribuire all’insorgere di malattie della pelle come la psoriasi. Quindi, per migliorare la qualità della propria pelle e la salute dell’intestino basta seguire un’alimentazione equilibrata.

Studi precedenti hanno dimostrato che il regime alimentare seguito in Occidente, caratterizzato da alti livelli di grassi e zuccheri, favorisce l’insorgenza di eruzioni cutanee – spiega Sam Hwang, autore dello studio. – Quindi, anziché ricorrere dopo a medicinali e cure invasive per contrastare il problema, sarebbe meglio apportare semplici cambiamenti nel modo di mangiare per prevenire o ridurre questi problemi.

La psoriasi è un problema cutaneo legato al sistema immunitario: quando le cellule immunitarie attaccano, per errore, cellule della pelle sane, causano infiammazione e la formazione di eruzioni e bollicine. Circa il 30% delle persone affette da psoriasi manifesta anche artrite psoriasica, con sintomi quali rigidità alle articolazioni, affaticamento, gonfiore alle dita delle mani e dei piedi.

(Leggi anche: Olio di iperico efficace per trattare la psoriasi?)

Il cibo, come emerge da questo studio, rappresenta uno dei fattori maggiormente modificabili che contribuiscono a regolare il microbiota intestinale – ovvero la comunità dei microorganismi che vivono nell’intestino. Il danneggiamento dell’equilibrio microbico intestinale – noto anche come disbiosi – contribuisce alle infiammazioni dell’intestino. In questo studio i ricercatori hanno provato a indagare se la disbiosi intestinale possa avere un effetto anche sulle infiammazioni della pelle.

Chiaramente c’è uno stretto legame fra le infiammazioni della pelle e i mutamenti del microbioma a livello intestinale dovuto all’assunzione dei cibi sbagliati – continua ancora Hwang. – L’equilibrio batterico si compromette appena si inizia a seguire un’alimentazione sbagliata, compromettendo la salute di tutto il corpo.

Tuttavia, l’effetto dei cibi dannosi non è permanente: secondi gli esperti, bastano piccole modifiche nella dieta per contrastare, almeno in parte, gli effetti infiammatori e l’alterazione del microbiota intestinale. Già una leggera riduzione nella quantità degli zuccheri assunti ha un effetto evidente sulla riduzione dei rush cutanei, per questo è auspicabile che chi soffre di psoriasi adotti uno stile di vita più sano.

Fonte: UC Davis Health

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook