Nuovo formaggio prodotto in laboratorio senza sfruttare animali: cosa contiene davvero e dove si potrà acquistare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il gruppo francese Bel, in collaborazione con la start up Perfect Day, lancerà il primo gennaio 2023 negli Usa un nuovo formaggio prodotto in laboratorio. Non si tratta di una versione 100% vegetale ma di un formaggio che contiene nella sua composizione proteine animali, ottenute però senza sfruttamento

Le aziende e multinazionali di tutto il mondo sono sempre più interessate ad accaparrarsi un posto di rilievo nel mercato del cibo alternativo, ovvero fornire valide opzioni a tutte quelle persone che, per scelta etica, non consumano proteine animali, come ad esempio latte e latticini.

Proprio in quest’ottica si inserisce un nuovo formaggio sviluppato dal gruppo Bel in collaborazione con la startup internazionale con sede in California, Perfect Day. Cosa ha di speciale? Si tratta di un formaggio prodotto in laboratorio che in realtà ha nella sua composizione proteine animali ma ottenute senza sfruttamento.

Il nuovo formaggio, il “Nurishh Incredible Dairy”, sarà commercializzato a partire dal 1° gennaio 2023 da Bel Group sul mercato americano, in 3 versioni:

  • original
  • strawberry
  • chive & onion

Ma come è ottenuto il nuovo formaggio? il Gruppo Bel spiega che:

Perfect Day è una start-up leader nella tecnologia alimentare che produce e commercializza proteine ​​del latte non animali. Perfettamente identiche alla beta-lattoglobulina, la principale proteina del siero di latte presente nel latte vaccino, sono ottenute attraverso un processo di fermentazione di precisione. Contengono tutti gli amminoacidi essenziali, che conferiscono loro eccellenti qualità nutrizionali. Queste proteine ​​forniscono alternative vegetali al formaggio con il gusto e la cremosità dei formaggi caseari, qualità apprezzate dai consumatori, limitando l’impatto ambientale, creando così un’opzione davvero senza compromessi.

In pratica, per la sua produzione in laboratorio, si utilizzano dei microbi in grado di produrre proteine del latte (come la caseina) che altrimenti sarebbero ottenute direttamente da animali. Sul sito del marchio, però, ancora non è presente la lista completa degli ingredienti di cui si compone il Nurishh Incredible Dairy.

Il nuovo formaggio sembra avere anche dei vantaggi a livello ambientale. Un’analisi ha evidenziato che le proteine ​​del siero di latte così prodotte riducono l’impronta idrica (che rappresenta il consumo diretto di acque superficiali o sotterranee) fino al 99%, le emissioni di gas serra fino al 97% e l’uso di energia non rinnovabile fino al 60%, rispetto alle proteine ​​del latte.

Non a caso, però, il formaggio prodotto in laboratorio viene lanciato negli Stati Uniti, un mercato decisamente più “aperto” di quello europeo verso prodotti alternativi e artificiali come questo. Ricordiamo infatti che negli Usa un prodotto a base di carne sintetica ha già avuto il via libera dalla FDA.

Leggi anche: Carne coltivata: via libera al primo alimento ottenuto da cellule animali negli Usa, quando in Europa?

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte:  Groupe Bel

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook