Lamponi: 7 strepitosi effetti di mangiarne una manciatina ogni giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Approfittate di questo momento dell'anno per fare il pieno di lamponi. Piccoli e rossi, questi frutti rubino sono uno scrigno di virtù e una delizia culinaria consigliata da tutti i nutrizionisti per i tantissimi benefici che apportano al nostro organismo. Ne abbiamo elencati 7 che ti faranno venire voglia di mangiarli più spesso

Tra tutti i frutti rossi, tipici di questo momento dell’anno come le more, i mirtilli, i ribes o le fragole, ognuna dotata di particolari caratteristiche, spiccano in modo particolare i lamponi. Nonostante le loro minuscole dimensioni infatti, sono una delizia culinaria e uno scrigno di virtù.

Oltre ad essere ricchi di vitamina C, ma anche vitamine come A, B1, B2, B3, B5 E e K, i mirtilli sono composti per la maggior parte da acqua, hanno una buona dose di fibre, ma soprattutto sono un concentrato di antiossidanti, in particolar modo di flavonoidi, in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, rinforzare il sistema immunitario, stimolare la digestione e migliorare l’aspetto della pelle.

Anche la quota di minerali poi è abbastanza interessante, infatti sono presenti in buone quantità ferro, magnesio, fosforo, potassio, zinco e rame. Per quel che riguarda gli zuccheri, sono molto ridotti e dunque adatti ad essere consumati anche dalle persone diabetiche.

Insomma, per queste caratteristiche fanno bene proprio a tutti ma in modo particolare alle donne.

Ecco allora 7 ottimi motivi per mangiarli più spesso visti gli altrettanti effetti benefici sull’orgamismo:

Sono potenti antitumorali

Studi recenti hanno confermato le proprietà antitumorali dei lamponi. È stato dimostrato, infatti, che il loro alto contenuto di antiossidanti può inibire la crescita delle cellule tumorali. Studi in provetta hanno scoperto che un’integrazione regolare blocca la crescita, in particolare, delle cellule cancerose del colon, della prostata, della mammella e del cavo orale. Oltre a questo, un altro studio del genere ha scoperto che l’estratto di lampone rosso ha eliminato fino al 90% delle cellule di cancro allo stomaco, al colon e al seno, mentre uno studio separato in provetta ha rilevato che un antiossidante nel lampone rosso noto come sanguiina H-6 ha spinto la cellula morte del 40% delle cellule tumorali ovariche.

Abbassano i livelli di zucchero nel sangue

I lamponi sono il frutto ideale per chi ha necessità di tenere a bada la glicemia e abbassare i livelli di zucchero nel sangue come, ad esempio le persone diabetiche, in quanto riescono a sopprimere le proteine che portano alla disfunzione metabolica e alla resistenza all’insulina anche negli individui obesi che consumano una dieta ricca di grassi. I mirtilli, inoltre sono ricchi di tannini che bloccano gli alfa amilasi, enzimi che convertono l’amido in zucchero: in tal modo i tannini preverrebbero i picchi di zucchero nel sangue.

Migliorano artrite e infiammazioni

I lamponi bloccano la COX-2, un enzima responsabile dell’infiammazione e del dolore. Questo li rende un ottimo alleato contro l’artrite. Alcuni studi condotti però in vitro hanno scoperto che l’estratto di lampone ha ridotto significativamente la gravità dei sintomi.

Sfruttando le foglie di lampone, si possono fare degli impacchi ottimi in caso di piccole ferite e lievi scottature da sole. Per la loro azione depurativa, diuretica e rinfrescante, accelerano la guarigione di tutte le infiammazioni articolari.

Alleati della coppia

Grazie al loro importante contenuto di antiossidanti, vitamina C e magnesio, i lamponi sarebbero in grado di favorire la gravidanza e la fertilità. Ma non solo, uno studio condotto dal Lawrence Berkeley National laboratory, mette in evidenza che l’alto contenuto di magnesio e antiossidanti, non solo favorisce la produzione dell’ormone sessuale maschile ma sembrerebbe persino in grado di proteggere la salute degli spermatozoi.

Rinforzano il cuore e le difese immunitarie

L’importante contenuto di vitamina C, non solo rinforza il sistema immunitario ma aumenta la resistenza alle malattie in generale. Infatti, la combinazione delle sostanze che contengono contribuisce alla salute dell’apparato cardiocircolatorio. Mangiare lamponi regolarmente, infatti, può mantenere il tuo cuore in buona salute:  studi recenti hanno scoperto che il consumo di cibi ricchi di flavonoidi, come i lamponi, riduce il rischio di morte per malattie cardiovascolari, anche in piccole quantità. In effetti, uno di questi studi ha rilevato che l’assunzione regolare e prolungata di antiossidanti dalle bacche riduce il rischio di malattie cardiache del 32% nelle donne giovani e di mezza età. In particolare, gli antociani (un tipo di flavonoide e un antiossidante) riducono l’infiammazione, prevengono l’accumulo di piastrine e riducono la pressione sanguigna, tutti fattori che portano a problemi cardiaci

Stimola il rinnovo cellulare e previene sia il deterioramento fisico che quello mentale rappresentando perciò una buona arma di prevenzione contro le malattie degenerative.

Riducono i sintomi dell’invecchiamento cutaneo (e del cervello)

I lamponi sono ricchi di vitamina C, vero e proprio Santo Graal per una pelle sana e dall’aspetto più giovane. Questa vitamina agisce come un antiossidante che combatte i danni dei radicali liberi, migliora la produzione di collagene e inverte i danni del sole. Ma anche quelli derivanti dalle tossine prodotte dal consumo di alcol e dal botox nel cervello. I lamponi, come le bacche in generale infatti, migliorano la memoria e dimezzano il tasso di declino delle capacità cognitive legate all’invecchiamento.

Favoriscono la perdita di peso

Con solo 64 calorie per tazza, la loro dolcezza naturale e il fatto che contengono l’85% di acqua, i lamponi sono un ottimo spuntino se stai tenendo sotto controllo il tuo peso. Grazie alla loro bassa percentuale di zuccheri e l’elevato potere saziante, dato dalle fibre, favoriscono il senso di sazietà importante e dunque agevolano il raggiungimento di un giusto peso corporeo. Non a caso, non son pochi gli integratori a base di estratto di lampone presenti in commercio in grado appunto di favorire la regolarità intestinale, accelerare il metabolismo e “bruciare i grassi”. Spesso all’estratto di lampone è abbinata anche una serie di sostanze in grado di potenziare e completare il prodotto, come per esempio, l’arancio amaro in grado di bruciare i grassi, l’estratto di cipolla, ideale per stimolare la diuresi o il cromo, ideale per regolare tutto il metabolismo.

Al momento dell’acquisto, essendo molto delicati e con la tendenza a deteriorarsi, è bene conservarli in frigorifero e consumarli nel giro di due giorni. Evita quelli che sembrano schiacciati o ammuffiti. Quando possibile, mangia i lamponi crudi ed evita i prodotti con zuccheri aggiunti come le marmellate.

Approfittatene ora! Buoni, sani e di stagione…

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile e Co-Founder di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa di diversi settori. Appassionata di tecnologia e ambiente, ha tenuto corsi di scrittura per il web dedicati a giornalisti e studenti.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook