Fiori di rosmarino: forse non lo sai ma sono commestibili! Tutti gli usi che non ti aspetti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sapevi che i fiori di rosmarino sono commestibili? Scopriamo insieme quali sono tutti i loro usi e benefici.

I fiori di rosmarino sono commestibili? La risposta è assolutamente sì. Sono un delizioso ingrediente che puoi aggiungere al tè o alle insalate, ma hanno anche numerose proprietà benefiche. Scopriamo insieme quali sono tutti i loro usi.

Leggi anche: Se bevi una tazza di acqua al rosmarino al giorno, è incredibile l’effetto collaterale sul tuo cervello (studio)

Benefici dei fiori di rosmarino

Quali parti della pianta di rosmarino sono commestibili? Già sappiamo che le foglie di rosmarino sono commestibili, però ora sapete che potete iniziare ad utilizzare anche i suoi fiori in cucina. Prima di mangiarli, però, devi assicurarti di rimuovere il peduncolo, ossia il “calice verde” che si trova alla base del fiore. Potresti notare anche che i fiori di rosmarino hanno un sapore decisamente più intenso delle foglie, a volte anche tendente al dolce. Per assicurarti di utilizzarli al meglio nelle tue ricette, faresti meglio ad assaggiarli prima di aggiungerli nei tuoi piatti, così sarai sicuro che quel loro sapore particolare si sposi perfettamente con quello che stai preparando. Attenzione però a non mangiare gli steli del rosmarino, poiché sono piuttosto difficili da masticare a causa della loro consistenza legnosa.

Come avevamo già accennato, il rosmarino ha varie proprietà benefiche per la nostra salute, che naturalmente si trasmettono anche ai suoi fiori. Per prima cosa, il rosmarino ha proprietà antisettiche, antimicrobiche, antinfiammatorie e antiossidanti. I fiori ti possono anche aiutare a:

  • migliorare la digestione;
  • migliorare la salute intestinale;
  • migliorare la circolazione del sangue;
  • alleviare il mal di testa;
  • alleviare il dolore muscolare e articolare;
  • aiutare a combattere la forfora.

In alcuni studi accademici è stato anche dimostrato che il rosmarino può aiutarti nel migliorare la concentrazione. Bisogna comunque prestare attenzione, perché ingerire grandi quantità di rosmarino può anche comportare alcuni rischi per la tua salute, come mal di stomaco, vomito o irritazione intestinale.

I fiori di rosmarino possono essere utilizzati in cucin in svariati modi, potete metterli nel tè o usarli come condimento, però esistano anche usi più creativi e inaspettati, vediamone alcuni.

Leggi anche: Le 10 migliori erbe aromatiche che non possono mancare nella tua cucina e i modi più giusti per abbinarle

Utilizzare i fiori come condimento

Una cosa che devi assolutamente sapere sui fiori di rosmarino è che non resistono al calore, quindi utilizzali come condimento finale. I fiori di rosmarino condiscono magnificamente la carne grigliata, ma potete usarli anche insieme ai fagioli o accompagnandoli con altre erbe e sapori come aglio, cipolla, lavanda e timo.

Utilizzare i fiori con pot-pourri

Quando fai il pot-pourri, puoi aggiungere i fiori di rosmarino, così otterrai una fragranza migliore e anche un bel colore. Avrai a disposizione una composizione che abbellirà e profumerà la tua casa in modo naturale.

Utilizzare i fiori insieme a bouquet

Non c’è nemmeno il bisogno di dirlo, ma i fiori di rosmarino (essendo fiori, per l’appunto) possono dare quel tocco di classe in più ai tuoi bouquet. I fiori di rosmarino sono duratori e si sposano bene con la maggior parte delle composizioni floreali.

Utilizzare i fiori insieme al burro

Sicuramente uno degli usi più originali, puoi frullare i fiori di rosmarino insieme al formaggio Grana Padano e sale e otterrai un burro delizioso che può essere spalmato su toast e panini.

Utilizzare i fiori con acqua aromatizzata

L’acqua aromatizzata con erbe e frutta non è solo dissetante ma anche molto salutare. Aggiungi uno o due rametti di rosmarino con fiori e gusta la tua bevanda in ogni ora della giornata.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Sul rosmarino ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook