Mense scolastiche: è illecito richiedere il certificato medico per il menù vegetariano e vegano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non c'è bisogno di presentare alcun certificato medico per richiedere un menù vegano o vegetariano a scuola lo chiarisce un decreto

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Non c’è più alcun dubbio: per ottenere un menù vegetariano a scuola non è necessario presentare alcun certificato medico ma è sufficiente la richiesta di un genitore. Lo stabilisce chiaramente il Decreto Ministeriale pubblicato in Gazzetta Ufficiale “Linee di indirizzo nazionale per la ristorazione ospedaliera, assistenziale e scolastica”.

In merito alla questione se sia necessario presentare un certificato medico per poter richiedere un menù veg a scuola c’è ancora parecchia confusione e, ad esempio a Roma, la precedente giunta aveva stabilito questa necessità a causa di alcune diciture non chiare presenti in un documento diffuso lo scorso anno.

Ora però a mettere un punto alla questione è arrivato il Decreto Ministeriale pubblicato in Gazzetta Ufficiale e firmato dal Ministro della Salute e dai Ministri della Transizione Ecologica e delle Politiche Agricole Alimentari. Nel documento si legge che:

la prescrizione medica non si riferisce alle diete per fini etici/culturali/religiosi.

Così ha commentato la LAV che da tempo si batte per avere chiarezza su questa questione:

Qualcuno ha tentato, per fortuna senza successo, di scoraggiare le scelte alimentari vegane e vegetariane fissando l’obbligo di certificazione medica per poter avere un pasto in una mensa scolastica tentando di smentire quanto avvenuto fino a ieri con le precedenti Linee Guida ministeriali per la ristorazione scolastica, che fin dal 2010 e con una Nota chiarificatrice emanata nel 2016, stabiliscono che, non essendo una malattia, la scelta etica e culturale vegana o vegetariana di una persona, di una famiglia, così come le scelte alimentari religiose, non sono sindacabili né attestabili o certificabili da un medico.

Di conseguenza si chiede ora alle Amministrazioni comunali che avevano mal interpretato la norma di cambiare le regole:

Chiediamo perciò al Sindaco Roberto Gualtieri e alla neo Assessora Claudia Pratelli di aggiornare il documento comunale per l’ottenimento di pasti vegani e vegetariani nelle mense scolastiche di Roma Capitale.

Se avete problemi a richiedere un menù veg nella scuola di vostro figlio, cosa che potrebbe ancora capitare, presentatevi con Gazzetta Ufficiale alla mano (il link lo trovate QUI).

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti: Gazzetta Ufficiale / LAV

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook