Riprodotta birra di 170 anni fa recuperata da un naufragio del 19° secolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Riportare alla luce una birra del 19° secolo scoperta durante le ricerche di un relitto naufragato al largo della costa della Finlandia nel 2010. Era questa la sfida di un gruppo di ricercatori del Belgio. E ce l'hanno fatta. Dopo diversi anni di lavoro, una fabbrica di birra finlandese è ora pronta alla commercializzazione di quella che è una riproduzione accurata della "birra-cimelio"

Quanta frutta e verdura dobbiamo mangiare ogni giorno?

Riportare alla luce una birra del 19° secolo scoperta durante le ricerche di un relitto naufragato al largo della costa della Finlandia nel 2010. Era questa la sfida di un gruppo di ricercatori del Belgio. E ce l’hanno fatta. Dopo diversi anni di lavoro, una fabbrica di birra finlandese è ora pronta alla commercializzazione di quella che è una riproduzione accurata della “birra-cimelio”.

Le bottiglie giacevano perfettamente conservate a 50 metri di profondità dal 1842. Così il governo delle isole Åland ha invitato i campioni per analizzare la birra antica ai ricercatori belga del KU Leuven’s Brewing Technology Research Groupper, gli stessi che hanno da poco scoperto che dietro l’aroma fruttata della bevanda ci sono i moscerini.

Guidati dal professor Guido Aerts e dal mastro birraio Gert De Rouck, la squadra ha lavorato per un anno per ricostruire la secolare birra. “Sulla base dei microrganismi nelle bottiglie, siamo stati in grado di capire quale tipo di lieviti e batteri sono stati utilizzati dai produttori di birra del XIX secolo“, spiegano.

birra antica4

Così hanno prodotto una line-up di birre di prova, utilizzando gli stessi ingredienti trovati nelle bottiglie naufragate. I migliori prodotti sono stati quindi selezionati e messo in produzione limitata. Ma che sapore ha una birra vecchia di 170 anni? Sorprendentemente dolce, e con una gradazione alcolica del 4,7%.

birra antica

Per via del modo in cui il malto è stato prodotto e per la minore quantità di luppolo utilizzato, la birra assume un “gusto di champagne” poco amaro, che la rende più simile al profilo del gusto del vino. La birra sarà ora prodotto in serie e venduta dal birrificio finlandese Stallhagen. Il costo di ogni bottiglia riprodotta si aggirerà sui 6 euro. Per ora, però, sarà difficile assaggiarla in Italia, anche se l’azienda punta a commercializzarla nei prossimi anni in tutto il mondo.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Birra: 10 benefici per la salute che non ti aspetti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook