La bibita blu a base di alga spirulina che cattura più CO2 di quanta ne produce

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nei Paesi Bassi è nata Ful, una bevanda frizzante a base di spirulina che mira ad avere una produzione a zero impatto ambientale

Un team di scienziati dell’alimentazione in Olanda hanno creato un’originale bibita blu a base di spirulina. Oltre al colore, la sua particolarità è quella di assorbire più carbonio di quanto venga emesso durante il processo di produzione.

La soda Ful, questo il suo nome, ha un curioso colore azzurro che le conferisce la spirulina con cui è realizzata. Quest’alga, grazie alle sue proprietà (oltre che appunto al colore), è sempre più presente nei prodotti alimentari (vi abbiamo parlato ad esempio della pasta, così come della birra). Una scelta che arricchisce cibi e bevande di diversi benefici oltre a donargli un’estetica più accattivante.

Leggi anche: Alga spirulina: benefici e cosa accade al corpo ogni giorno che la assumiamo

Nei Paesi Bassi si sperimenta molto con le alghe e queste, utilizzate come materiali per la stampa 3D, hanno permesso di realizzare sedie e bottiglie di shampoo oltre che carburanti per veicoli e ora anche una base e agente aromatizzante per la soda.

Ma Ful è una scommessa per chi l’ha ideata anche perché tenta di raggiungere le emissioni zero e questo proprio grazie all’utilizzo della spirulina, la cui coltivazione consuma, assorbe e metabolizza CO2 per restituire ossigeno.

Come si legge sul sito:

FUL ® converte effettivamente più CO2 (in ossigeno! e sostanze nutritive!) di quanta ne emetta nel processo di produzione. Pensatela in questo modo: produrre ciò che mangiamo e beviamo produce tipicamente CO2 (in effetti, l’industria alimentare è tra i peggiori colpevoli di queste emissioni di gas serra), ma il modello di FUL capovolge questo concetto. Piuttosto che la produzione di nutrienti che funge da fonte di emissioni di CO2 , la CO2 diventa una fonte principale per la nostra produzione di nutrienti. Lo chiamiamo ‘riciclo di CO2’ perché la nostra spirulina viene coltivata utilizzando CO2 che altrimenti sarebbe stata emessa nell’atmosfera da altri processi industriali come la produzione della birra.

Una bevanda che sembra essere decisamente sostenibile. Ma che gusto ha? Chi l’ha assaggiata sostiene sia piacevole, leggermente salata e che si sposa bene in generale con altri sapori.

Ful è attualmente prodotta nei gusti pesca bianca, zenzero limone e lime e menta. Questi gli ingredienti della versione lime e menta:

Acqua Gassata, Spirulina, Succo Di Lime, Succo Di Mela Concentrato, Acidificante: Acido Citrico, Agrumi-pectina, Aromi Naturali, Acerola, Stevia. Può contenere tracce di glutine.

La produzione è affidata ad un birrificio olandese che è un grande produttore di CO2 alimentare, utile alle alghe che si utilizzano poi per realizzare la bevanda. Una produzione a circuito chiuso, dunque, sempre nell’ottica del massimo della sostenibilità e del risparmio di risorse.

Ful può essere ordinata nell’Ue e nel Regno Unito direttamente dal sito dedicato alla bevanda.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte:  Ful Company

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook