Spirulina, conosci anche i rischi? NON assumerla se rientri in questi 7 casi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La spirulina ha tante proprietà ed effetti benefici per il nostro corpo, ma non sempre e non per tutti. Quando NON dovresti assumerla?

La spirulina, grazie alla sua eccezionale densità di sostanze nutritive, è considerata un superfood, con livelli di proteine simili a quelli presenti nelle uova. Una delle sue caratteristiche principali è la presenza di una proteina vegetale chiamata ficocianina, che può avere proprietà antiossidanti, antidolorifiche, antinfiammatorie e protettive per il cervello.

Nonostante la spirulina porti a benefici come proprietà anticancerogene, miglioramento della salute del cuore, alleviamento di sintomi allergici e supporto del sistema immunitario, può anche comportare rischi per la salute per alcune categorie di persone, per questo è sempre consigliato consultarsi con il proprio medico di fiducia se si vuole cominciare a prenderla.

Vediamo nello specifico i casi in cui fare attenzione se decidiamo di assumere un integratore di spirulina o spirulina in polvere.

Possibili rischi per la salute della spirulina

Si sconsiglia l’assunzione di spirulina per tutte le persone che rientrano in uno di questi sette casi:

Se sei allergico al nichel o altri metalli pesanti

Se soffri di allergia al nichel o ai metalli pesanti, è sconsigliato assumere spirulina poiché essa può essere contaminata proprio da metalli pesanti e altri batteri. In quantità elevate, queste tossine possono anche danneggiare gravemente il fegato.

In gravdanza

Non ci sono ricerche sufficienti per stabilire che la spirulina sia sicura per le donne in gravidanza o in fase di allattamento. Infatti, molti medici la sconsigliano per l’elevata presenza di tossine.

Se hai disturbi emorragici

La spirulina può portare a una riduzione della coagulazione del sangue, per questo motivo può aumentare la presenza di lividi e sanguinamento nelle persone con malattie emorragiche.

In caso di diabete

La spirulina potrebbe influenzare i livelli di glucosio nel sangue, le persone che soffrono di diabete dovrebbero quindi assumerla controllando attentamente i loro valori di glicemia. Recenti studi ne hanno evidenziato i vantaggi nel regolare l’insulina a digiuno, ma in caso di diabete di tipo 2 prima di assumerla, parlatene con il vostro medico.

Se soffri di artrite o altre malattie autoimmuni

Come specificato precedentemente, la spirulina può supportare le funzioni del sistema immunitario, tuttavia questo potrebbe peggiorare i sintomi delle persone che soffrono di malattie autoimmuni come lupus, sclerosi multipla o l’artrite.

Se assumi altri farmaci

L’assunzione di spirulina può interagire o contrastare gli effetti di alcuni farmaci, compresi quelli usati per trattare il diabete, dei farmaci immunosoppressori e dei fluidificanti del sangue.

Se assumi la spirulina come fonte di vitamina B12

In molti pensano che la spirulina contenga degli ottimi livelli di vitamina B12, tuttavia questa vitamina contenuta nell’alga non viene ben assorbita nel corpo umano. Se hai carenze di vitamina B12, comuni nelle persone che seguono diete vegane, è consigliato assumere questa vitamina da altre fonti.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Sulla spirulina ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook