Gli integratori di vitamina D e Omega 3 assunti insieme possono ridurre il rischio di malattie autoimmuni come artrite e psoriasi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo una recente ricerca gli integratori di Omega-3 e la vitamina D possono ridurre il rischio di sviluppare malattie autoimmuni

La ricetta del porridge senza cottura

Secondo una recente ricerca gli integratori di Omega-3 e la vitamina D possono ridurre il rischio di sviluppare malattie autoimmuni

Secondo un nuovo studio, l’assunzione giornaliera di integratori di vitamina D o una combinazione di vitamina D e Omega-3 sembra comportare un rischio inferiore di sviluppare malattie autoimmuni. I ricercatori affermano che l’importanza clinica di questi risultati è elevata, dato che si tratta di integratori ben tollerati e non tossici, e che non ci sono altre terapie efficaci conosciute per ridurre i tassi di malattie autoimmuni.

La malattia autoimmune si verifica quando il sistema immunitario attacca erroneamente le cellule “normali”; tra queste troviamo l’artrite reumatoide, la psoriasi e le malattie della tiroide, che aumentano con l’età, in particolare tra le donne. Sia la vitamina D che gli acidi grassi Omega-3, ossia l’olio di pesce, sono noti per avere un effetto benefico sull’infiammazione e sull’immunità, ma nessun ampio studio randomizzato ha mai testato se questi integratori possono realmente ridurre il rischio di malattie autoimmuni.

Lo studio

Quando si sono uniti allo studio, i partecipanti hanno fornito informazioni sulla loro età, etnia, regione di residenza, reddito, istruzione, stile di vita, peso, anamnesi, dieta e uso di integratori. Sono stati misurati anche i livelli ematici di vitamina D e acidi grassi Omega-3. A tutti sono stati assegnati, in modo casuale, vitamina D (2.000 UI/giorno) o un placebo e acidi grassi Omega-3 (1.000 mg/giorno) o un placebo, ed è stato chiesto di segnalare qualsiasi malattia autoimmune diagnosticata per un periodo medio di 5-3 anni .

Tra quelle segnalate, troviamo artrite reumatoide, polimialgia reumatica (dolore e rigidità nei muscoli intorno alle spalle, collo e fianchi), malattie della tiroide e psoriasi. Per l’intera durata dello studio, una malattia autoimmune confermata è stata diagnosticata in 123 partecipanti nel gruppo vitamina D rispetto a 155 nel gruppo placebo, un tasso relativo inferiore del 22%. Nel gruppo degli acidi grassi omega-3 sono stati diagnosticati 130 casi confermati rispetto ai 148 del gruppo placebo (una riduzione del 15%), ma questo non è stato un risultato statisticamente significativo.

Tuttavia, gli integratori di acidi grassi Omega-3 hanno ridotto significativamente il tasso del 18% rispetto al placebo e si è verificata un’interazione significativa con il tempo, indicando un effetto più forte con l’assunzione di integratori in un lungo periodo.

Risultati simili sono stati trovati considerando solo gli ultimi tre anni del processo. Il gruppo con vitamina D ha avuto il 39% in meno di casi confermati rispetto al placebo, mentre il gruppo con acidi grassi Omega-3 ha avuto il 10% in meno di casi confermati rispetto al placebo. Sia la vitamina D che gli integratori di acidi grassi Omega-3 hanno ridotto le malattie autoimmuni di circa il 30% rispetto al solo placebo.

Questo è stato un ampio studio, che ha coinvolto una popolazione generale diversificata. Tuttavia, i ricercatori riconoscono di aver testato solo una dose e una formulazione di ciascun integratore, e affermano che i risultati potrebbero non applicarsi agli individui più giovani. Di conseguenza, sono necessarie ulteriori ricerche e analisi per poter confermare tali risultati.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: BMJ

Sulla vitamina D ti potrebbe interessare:

Sugli Omega-3 ti potrebbe interessare:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook