Codyceps: benefici e come assumere il fungo cinese dalle mille proprietà

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il cordyceps è un fungo parassita che per secoli è stato utilizzato nella medicina cinese tradizionale per le proprietà. Scopriamo i benefici, gli usi e le controindicazioni di questo fungo cinese.

Ecco il carrello smart per la spesa

Il cordyceps è un genere di fungo parassita che cresce sulle larve degli insetti. Quando questi funghi attaccano il loro ospite, ne sostituiscono il tessuto e fanno germogliare steli lunghi e sottili che crescono al di fuori del corpo dell’ospite.

I resti dell’insetto e dei funghi vengono raccolti a mano, essiccati e utilizzati nella medicina tradizionale cinese ormai da secoli come rimedio naturale per curare affaticamento, malattie, malattie renali e basso desiderio sessuale.

Oggi, integratori e prodotti contenenti l’estratto di cordyceps sono diventati sempre più popolari grazie ai loro numerosi presunti benefici per la salute.

Delle oltre 400 specie scoperte, due sono diventate al centro della ricerca: Cordyceps sinensis e Cordyceps militarisTuttavia, gran parte di questa ricerca è limitata, quindi gli esperti attualmente non possono trarre conclusioni per quanto riguarda l’utilizzo sull’uomo.

Benefici e proprietà

Può aumentare le prestazioni durante l’esercizio fisico

Si pensa che il cordyceps aumenti la produzione da parte della molecola adenosina trifosfato (ATP), essenziale per fornire energia ai muscoli. Ciò può migliorare il modo in cui il corpo utilizza l’ossigeno, specialmente durante l’esercizio.

In uno studio, i ricercatori hanno testato i loro effetti sulla capacità di esercizio in 30 anziani sani utilizzando una cyclette. I partecipanti hanno ricevuto 3 grammi al giorno di un ceppo sintetico di cordyceps, chiamato CS-4, o una pillola placebo per sei settimane.

Alla fine dello studio, il VO2 max, ossia la misura utilizzata per determinare il livello di forma fisica, era aumentato del 7% nei partecipanti che avevano assunto CS-4, mentre i partecipanti a cui era stata somministrata la pillola placebo non hanno mostrato alcun cambiamento.

In uno studio simile, 20 anziani sani hanno ricevuto 1 grammo di CS-4 o una pillola placebo per 12 settimane. Sebbene i ricercatori non abbiano riscontrato alcun cambiamento nel VO2 max in nessuno dei due gruppi, i partecipanti a cui è stato somministrato CS-4 hanno migliorato le prestazioni fisiche.

Uno studio ha anche testato gli effetti di una miscela di funghi contenente cordyceps, sulle prestazioni fisiche negli adulti più giovani. Dopo tre settimane, il VO2 max dei partecipanti era aumentato dell’11% rispetto a un placebo. Tuttavia, la ricerca attuale suggerisce che non è efficace nel migliorare le prestazioni fisiche negli atleti già allenati.

Proprietà anti-età

Gli anziani lo hanno tradizionalmente utilizzato per ridurre l’affaticamento e aumentare la forza, e anche il desiderio sessuale. I ricercatori ritengono che il contenuto di antiossidanti possa spiegare il potenziale effetto anti-età.

Diversi studi hanno scoperto che aumenta gli antiossidanti, aiutando a migliorare la memoria e la funzione sessuale. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche. (Leggi anche: Antiossidanti: sai davvero cosa sono, in quali cibi trovarli e i migliori che dovresti assumere ogni giorno?)

Potenziali effetti antitumorali

Il potenziale del cordyceps di rallentare la crescita dei tumori ha generato un notevole interesse negli ultimi anni. I ricercatori ritengono che questi funghi possano esercitare effetti antitumorali in diversi modi.

Alcuni studi hanno dimostrato che inibisce la crescita di molti tipi di cellule tumorali umane, inclusi i tumori del polmone, del colon, della pelle e del fegato.

Inoltre, può anche invertire gli effetti collaterali associati a molte forme di terapia del cancro. Uno di questi effetti è la leucopenia. Da non confondere con la leucemia da cancro, la leucopenia è una condizione in cui il numero di globuli bianchi (leucociti) diminuisce, abbassando le difese dell’organismo e aumentando il rischio di infezione.

Uno studio ha testato gli effetti del cordyceps su soggetti che hanno sviluppato leucopenia dopo radiazioni e altri trattamenti chemioterapici; è interessante notare che ha invertito la leucopenia. Questi risultati suggeriscono che i funghi possono aiutare a ridurre le complicanze associate ad alcuni trattamenti contro il cancro.

Può aiutare a gestire il diabete di tipo 2

Il cordyceps contiene un tipo speciale di zucchero che può aiutare a curare il diabete. È interessante notare che può mantenere i livelli di zucchero nel sangue entro un intervallo sano imitando l’azione dell’insulina.

In diversi studi è stato dimostrato che riduce i livelli di zucchero, e alcune prove suggeriscono che può anche proteggere dalle malattie renali, una complicanza comune del diabete.

In una revisione di 22 studi su 1.746 persone con malattia renale cronica, coloro che hanno assunto integratori di cordyceps hanno sperimentato una migliore funzionalità renale.

Tuttavia, questi risultati non sono conclusivi. Gli autori hanno affermato che molti degli studi erano di bassa qualità. Pertanto, non è stato possibile trarre conclusioni sulla funzione renale negli esseri umani con malattia renale cronica. (

Possibili benefici per la salute del cuore

Il cordyceps è approvato in Cina per il trattamento dell’aritmia, una condizione in cui il battito cardiaco è troppo lento, troppo veloce o irregolare. Uno studio ha scoperto che ha ridotto significativamente le lesioni cardiache. 

I ricercatori hanno attribuito questi risultati al contenuto di adenosina, ossia un composto presente in natura e che ha effetti di protezione del cuore.

Può aiutare a combattere l’infiammazione

Si dice che il cordyceps aiuti a combattere l’infiammazione, spesso causa di malattie cardiache e cancro.

La ricerca ha dimostrato che quando le cellule umane sono esposte al cordyceps, le proteine ​​speciali che aumentano l’infiammazione nel corpo vengono soppresse.

Grazie a questi potenziali effetti, i ricercatori ritengono che possa fungere da utile integratore o farmaco antinfiammatorio. Il cordyceps può anche avere usi topici; uno studio ha scoperto che riduce l’infiammazione della pelle quando applicato localmente.

Integratori 

Il Cordyceps sinensis è difficile da raccogliere, per questo motivo, la maggior parte degli integratori contiene una versione coltivata sinteticamente chiamata Cordyceps CS-4.

A causa della ricerca limitata sull’uomo, non c’è un consenso sui dosaggi. Il dosaggio comunemente usato nella ricerca umana è di 1.000-3.000 mg al giorno. 

Effetti collaterali e sicurezza

Nessuno studio ha ancora esaminato la sicurezza del cordyceps sull’uomo. Tuttavia, una lunga storia di utilizzo nella medicina tradizionale cinese suggerisce che non è tossico. In effetti, il governo cinese ha approvato il Cordyceps CS-4 per l’uso negli ospedali e lo riconosce come un farmaco naturale e sicuro.

Ma nel 1996, un ricercatore cinese ha riportato 2 casi di avvelenamento da piombo attribuibili al consumo di cordyceps 17. È quindi preferibile privilegiare i prodotti soggetti a severi controlli di qualità. Tra gli effetti collaterali segnalati vi sono stati alcuni casi di secchezza delle fauci, eruzioni cutanee, sonnolenza, nausea e diarrea.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook