Carenza di vitamina D: la colazione più semplice da fare per ridurre il rischio di sintomi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La vitamina D è fondamentale per il benessere dell'organismo. Ma come integrarla con la dieta? Ecco qual è il cibo da scegliere per colazione

Come conservare al meglio le fragole

La vitamina D è fondamentale per il benessere dell’organismo. Ma come integrarla con la dieta? Ecco qual è il cibo da scegliere per colazione

La carenza di vitamina D aumenta principalmente durante i mesi invernali, perché c’è meno sole e meno ore di luce. Tuttavia, è possibile aumentare le dosi di questo micronutriente nella dieta scegliendo di cambiare la colazione. Ciò significa che si possono evitare i sintomi di una carenza, semplicemente seguendo una dieta sana ed equilibrata. (Leggi anche: Come fare incetta di vitamina D in inverno per evitare una carenza)

Ma quale cibo si dovrebbe mangiare appena svegli? Innanzitutto in commercio è possibile trovare alimenti fortificati, il che vuol dire che sono stati aggiunti vitamine e minerali a prodotti alimentari in cui altrimenti non potrebbero trovarsi.

Questi cibi hanno lo scopo di migliorare la nutrizione e aggiungere benefici per la salute. Tra questi segnaliamo i cereali arricchiti con vitamine che potrebbero aiutare a dare una sana dose di vitamina D. Sebbene alcuni siano ricchi di zucchero, sono disponibili molte opzioni fortificate e meno zuccherate.

Quindi, ti consigliamo di optare per i cereali fortificati, meglio se integrali, attraverso cui assumere fino alla metà della dose giornaliera raccomandata di vitamina D. Un altro alimento per la colazione che a volte è fortificato è il succo d’arancia, magari da accompagnare proprio ai tuoi cereali. 

La vitamina D è fondamentale per il nostro benessere, poiché aiuta a regolare la quantità di calcio e fosfato nel corpo. Questi nutrienti aiutano a mantenere ossa, denti e muscoli sani; quindi, una carenza può portare a deformità ossee, come il rachitismo nei bambini e dolore osseo causato da una condizione chiamata osteomalacia negli adulti.

Alcuni segni e sintomi di una carenza possono essere:

  • fatica
  • dolore osseo
  • debolezza muscolare, dolori muscolari o crampi muscolari
  • cambiamenti di umore, come la depressione.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Sulla vitamina D ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook