Basta un bicchiere di vino o di birra al giorno per togliere due anni al tuo cervello

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un nuovo studio avrebbe evidenziato come bere anche solo una bevanda alcolica al giorno potrebbe equivalere a due anni di invecchiamento celebrale.

Se hai sempre pensato che quel bicchiere di vino o birra al giorno non poteva fare poi così male, sarai sorpreso di scoprire che anche un leggero e moderato consumo di alcol potrebbe apportare danni al cervello.

Un recente studio avrebbe dimostrato un’associazione negativa tra l’assunzione di alcol e cambiamenti alle micro e macrostrutture del cervello e il suo invecchiamento. Queste sarebbero già evidenti negli individui che consumano anche solo una o due bevande alcoliche al giorno e aumenterebbero con l’aumentare dell’assunzione di alcol.

Secondo il Ministero della Salute, il consumo dannoso e rischioso di alcol rappresenta un importante problema di salute pubblica, in quanto responsabile in Europa di circa il 4% di tutte le morti e di circa il 5% degli anni di vita persi per disabilità.

Ti potrebbe interessare anche: Anche una minima quantità di alcol aumenta il rischio di palpitazioni cardiache, secondo uno studio

Lo studio

Si sa, l’abuso di alcol è una delle problematiche più diffuse al mondo, dai conosciuti effetti dannosi sulla salute fisica, cognitiva e sociale. Inoltre, questo è associato a malattie cardiovascolari, carenze nutrizionali ed invecchiamento accelerato.

Lo studio, guidato da un gruppo di ricercatori dell’Università della Pennsylvania, parte dall’assunto che l’abuso cronico di alcol è associato a cambiamenti nella struttura del cervello e nella connettività, nonché nell’invecchiamento.

Nello specifico, sono state esaminate le associazioni tra l’assunzione di alcol e la struttura del cervello utilizzando i dati di 36.678 adulti di mezza età e anziani generalmente sani della Biobanca del Regno Unito.

È emerso che l’associazione aumentava con l’aumentare del consumo di alcol. Infatti, se il consumo medio di alcol tra gli individui aumenta da un’unità alcolica (circa mezza birra) al giorno a due unità (una pinta di birra o un bicchiere di vino), emergerebbero cambiamenti associati nel cervello equivalenti all’invecchiamento di due anni.

Lo studio avrebbe evidenziato come ogni unità aggiuntiva di alcol consumata al giorno si rifletteva in un maggiore effetto di invecchiamento nel cervello e a riduzioni sia della sostanza grigia che di quella bianca. Mentre passare da zero a una media giornaliera di un’unità alcolica era associato all’equivalente di un anno e mezzo di invecchiamento, la differenza tra zero e quattro bevande era più di 10 anni di invecchiamento.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: nature.com

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in sociologia e studentessa in media, comunicazione digitale e giornalismo. Curiosa e creativa, le sue passioni sono la scrittura, gli animali e il buon cibo. La sua lingua madre è il dialetto siciliano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook