Salmonella nelle alette di pollo: il ministero della Salute richiama un lotto della Carrefour

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il ministero della Salute ha ritirato un lotto di alette di pollo venduto da Carrefour per aver rilevato presenza di Salmonella

Il ministero della Salute ha ritirato un lotto di alette di pollo venduto da Carrefour per aver rilevato presenza di Salmonella agona e Salmonella infantis. Il lotto di carne ritirato ‘Pollo allevato a terra origine Italia alette di pollo FQU’, è identificato con il numero 0051000478, prodotto da C.A.F.A.R. e commercializzato da Carrefour con scadenza 10-02-2022.

Entrambi i sierotipi di salmonella trovati nella carne ritirata sono patogeni per l’uomo: in particolare l’agona è più spesso correlato alla contaminazione dei mangimi e si manifesta con sintomi classici delle infezioni fecali, che possono diventare importanti in bambini, anziani e immunodepressi, i quali possono sviluppare anche batteriemie o meningiti.

L’infantis si diffonde negli alimenti e nell’ambiente esterno con la contaminazione fecale delle carcasse (suino, pollo) che può avvenire durante la macellazione, soprattutto durante la fase di eviscerazione, o con lo spargimento dei liquami nei terreni.

Chiunque sia in possesso di una rimanenza di questo lotto di alette può restituirlo al punto vendita che provvederà alla sostituzione gratuita.

Fonte: Ministero della Salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook