Giuncatina e primosale richiamati per rischio microbiologico: marca e lotto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il sito del Ministero della Salute ha pubblicato una nuova allerta alimentare che riguarda la Giuncatina e il Primosale a marchio Santa Caterina

Ecco il carrello smart per la spesa

Il richiamo è stato diramato a causa di un rischio microbiologico, un lotto di questi formaggi risultava infatti contaminato da un batterio non meglio specificato nella nota.

L’allerta è stata pubblicata solo il 7 marzo, con un certo ritardo dato che i controlli che hanno individuato il rischio microbiologico sono stati effettuati il 25 febbraio. Dal 26 febbraio l’azienda ha deciso di sospendere l’attività di produzione di formaggi a base di latte crudo, iniziando a pastorizzare il latte con cui sono realizzati.

Come già dicevamo, il richiamo riguarda la Giuncatina Santa Caterina (300 grammi) e Primosale Santa Caterina (700 grammi), il nome del produttore che si trova sulla confezione è Finocchio Giancarlo e la sede dello stabilimento di produzione dei formaggi è Contrada Cordano 23 a Loreto Aprutino (provincia di Pescara).

giuncatina primosale santacaterina richiamo

Solo un lotto è coinvolto, si tratta del L250222, del 25/02/2022 con termine minimo di conservazione del 04/03/2022.

Leggi tutte le nostre allerte alimentari.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte:  Ministero della Salute

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook