Ancora ossido di etilene: nuovo elenco dei prodotti con semi di sesamo contaminati dal pesticida tossico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Ministero continua a richiamare centinaia di alimenti, di marchi diversi, accomunati dalla presenza di pesticida tossico e cancerogeno.

Olio e semi di sesamo, hummus di ceci, ma anche fette biscottate e croccantelle. Si allunga in maniera vertiginosa la lista di alimenti contaminati dal pericoloso pesticida tossico e cancerogeno, l’ossido di etilene. Il Ministero della salute continua a richiamare centinaia di alimenti, di marchi diversi, tutti accomunati dalla presenza oltre i limiti di legge di semi di sesamo contaminati da un pesticida tossico e cancerogeno.

Oggi è la volta di una seri di prodotti della Pasticceria Biologica Manzi: dai grissini, ai crackers alle sfoglie, qui trovate tutti i prodotti richiamati e i relativi lotti:

Per i dettagli su tutti i lotti ritirati clicca qui.

Una maxi allerta da non sottovalutare visto che l’ossido di etilene è classificato come cancerogeno ed è

in grado di provocare mutazioni nelle cellule del tessuto umano esposto al prodotto. La tossicità cronica da inalazione è stata valutata in studi a lungo termine sui ratti da cui è emerso che l’ossido di etilene è associato a un incremento di tumori con cause naturali. Questi risultati indicano una chiara associazione tra l’esposizione all’ossido di etilene e l’incidenza di cancro. L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) e la UE hanno classificato l’ossido di etilene come cancerogeno per l’uomo (categoria 1)”.

Fonte: Ministero della Salute

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook