Perché tante marche di burro stanno richiamando i loro prodotti in tutta Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Negli ultimi giorni, sono stati ritirati vari lotti di burro, appartenenti a marchi differenti. Cosa c'è dietro a questo maxi richiamo?

Negli ultimi giorni, sono stati ritirati vari lotti di burro, appartenenti a marchi differenti. Cosa c’è dietro a questo maxi richiamo? Perché i supermercati di tutta l’Italia stanno richiamando decine di prodotti?

Sembra apparentemente inspiegabile visto che si tratta di prodotti molto diversi, venduti con 8 diverse denominazioni ma il produttore è unico: Gra-Com Srl, con sede a Castelfranco Emilia. Secondo quanto si legge negli avvisi di sicurezza pubblicati nell’apposita sezione dedicata ai richiami da parte dei produttori, il motivo del richiamo è unico: la possibile presenza di glutine non dichiarato in etichetta.

Di conseguenza, chi è intollerante al glutine non deve consumarlo. 

Qui l’elenco di tutti i prodotti ritirati:

  • Granarolo S.p.A. – BURRO GRANAROLO 1000G
  • Granarolo S.p.A. – BURRO GRANAROLO 1000G
  • Granarolo S.p.A. – BURRO GRANAROLO 1000G
  • Granarolo S.p.A. – BURRO GRANAROLO 8GX125pz
  • Granarolo S.p.A. – BURRO GRANAROLO 8GX125pz
  • Granarolo S.p.A. – BURRO GRANAROLO 8GX125pz
  • Granarolo S.p.A. – BURRO GRANAROLO 8GX125pz
  • Valis – Burro
  • Nonna Tita – Burro
  • Latteria – Burro
  • Granarolo – Burro
  • Cattel – Burro
  • Burro generico – Burro
  • Bur-Bon – Burro
  • Budget – Burro

I lotti sono davvero numerosi, per questo rimandiamo alla pagina dedicata del Ministero per conoscere tutti i dettagli dei singoli prodotti.

Qui le ultime allerte riguardanti il burro, rese note negli ultimi giorni:

Fonti di riferimento: Ministero della salute

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook