Calendari dell’avvento Lidl contaminati da Salmonella: ritirati migliaia di prodotti negli USA

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Lidl US ha annunciato il richiamo volontario del Calendario dell'Avvento a marchio Favorina, a causa della potenziale contaminazione da Salmonella. Si tratta di un'allerta che riguarda solo gli Usa, non dobbiamo dunque preoccuparci se abbiamo acquistato lo stesso prodotto venduto in Italia

C’è allerta salmonella negli Stati Uniti e questa volta a causa di uno dei prodotti più amati dai bambini in questo periodo pre-natalizio: il calendario dell’avvento. Si tratta di quello da 8,4 once (cioccolato premium con ripieno cremoso) a marchio Favorina venduto da Lidl.

Durante i controlli di routine, infatti, che la catena di supermercati esegue regolarmente per garantire prodotti sicuri, è stata riscontrata la presenza di salmonella. Fortunatamente però, ad oggi, Lidl US non ha ricevuto segnalazioni o reclami relativi a malattie correlate ai suoi prodotti.

Il pericolo però rimane. Come ricorda Lidl nel comunicato diramato per segnalare ai clienti il richiamo:

La salmonella è un organismo che può causare infezioni gravi e talvolta fatali nei bambini piccoli, nelle persone fragili o anziane e in altre persone con un sistema immunitario indebolito. Le persone sane infette da Salmonella spesso manifestano febbre, diarrea, nausea, vomito e dolori addominali. In rare circostanze, l’infezione da Salmonella può far sì che l’organismo entri nel flusso sanguigno e produca malattie più gravi come infezioni arteriose (cioè aneurismi infetti), endocardite e artrite.

Interessati dal richiamo sono stati i calendari dell’avvento presenti nei punti vendita Lidl negli Usa tra il 12 ottobre 2022 e il 5 dicembre 2022 che riportavano le seguenti scritte:

  • BEST IF USED BY anno 2023
  • codice a barre 4056489516965
richiamo calendario avvento lidl

@Lidl

Lidl US ha consigliato ai suoi clienti di non consumare i cioccolatini presenti nel calendario dell’avvento ma di riportarlo immediatamente al punto vendita per avere un rimborso (anche se non si ha più lo scontrino).

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Lidl Usa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook