Allarme listeria nelle buste di insalata pronta al consumo: dopo i decessi sospetti, maxi richiamo negli Usa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'agenzia federale americana del Centers for Disease Control and Prevention lancia l'allarme su alcune buste di insalata già pronta

Ecco il carrello smart per la spesa

Dati scioccanti dalle ricerche condotte dal Centers for Disease Control and Prevention del Dipartimento della salute negli Stati Uniti che ha trovato tracce di Listeria monocytogenes nelle buste di insalata preconfezionate e pronte ad essere consumate.

Le analisi sono state effettuate su alcuni mix d’insalata in busta e altri prodotti del marchio Dole che sono venduti in America da moltissime catene come Kroger, Little Salad Bar, Marketside, Naturally Better, Nature’s Promise, Simply Nature e anche da Lidl.

Il brand recentemente aveva già ritirato dal mercato dell’insalata Iceberg proprio per lo stesso motivo, il sospetto di batteri Listeria monocytogenes nelle sue confezioni.

La Listeria monocytogenes è un batterio che si riproduce molto facilmente negli alimenti alle temperature di frigorifero, può provocare febbre, diarrea, convulsioni, avvelenamento da cibo ed è particolarmente pericoloso per le donne in gravidanza, portando gravi conseguenze al nascituro.

Ma non è certo l’unico batterio presente nelle buste di insalata già pulita e pronta al consumo. La ricerca italiana ha più volte già lanciato l’allarme per la presenza di Toxoplasma gondii.  Eppure le confezioni di insalata appaiono un alimento sano e sicuro, ma non lo sono affatto e nonostante siano una tentazione per chi tempo proprio non ne ha, sono molto inquinanti per l’ambiente oltre a celare moltissimi rischi per la salute. Ed il mega richiamo americano ne è la prova.

Fonte: CDC

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook