Dalle Rose, il liquore delle Signore: il Rosolio

b2ap3_thumbnail_rosolio.jpg

Per rendere omaggio alla Rosa, splendida regina del giardino, voglio condividere con voi questa ricetta che la vede protagonista: il Rosolio, un liquore ottenuto dalla macerazione dei petali di rosa. Vediamo un po’ di cosa si tratta. E’ una soluzione liquorosa, vellutata e delicatamente profumata, davvero gradevole; nato durante il Regno delle Due Sicilie, veniva offerto durante le grandi occasioni, come matrimoni, fidanzamenti e altre ricorrenze, ma anche semplicemente come buon augurio.

b2ap3_thumbnail_rosolio2.JPG

Era il liquore delle signore per eccellenza visto il suo grado alcolico moderato (tra 20% e 35% di Vol.) Il termine “rosolio” , deriva dal latino antico “ros –solis” la cui traduzione letterale è “rugiada del sole”, e anche se il termine stesso richiama la rosa che infatti è l’ingrediente principale, esistono delle varianti alla ricetta che vedono protagonisti gli agrumi, il caffè, l’anice, il cioccolato,la menta, le erbe aromatiche, il gelso nero e la cannella. In fitoterapia, se ne sfruttano le proprietà digestive e aperitive e dunque è ottimo non solo a fine pasto ma anche prima di questo, per stimolare l’appetito. Ma ora eccovi la ricetta:

b2ap3_thumbnail_petali-di-rosa.jpg

Ingredienti

20 petali di rose rosse o rosa molto profumati

300 ml di alcol a 95°

300 g di zucchero semolato

300 ml di acqua

Procedimento:

Pulite con cura i petali di rosa utilizzando della carta da cucina inumidita, cercando di non bagnarla troppo per non rovinare i petali. Metteteli in un mixer insieme a 50 g. di zucchero e azionatelo ad intermittenza per non scaldare troppo il composto fino a raggiungere una consistenza omogenea. Trasferite il tutto in un recipiente a chiusura ermetica e aggiungete l’alcol, ora fatelo riposare per dieci giorni in un luogo fresco e di tanto in tanto agitate il recipiente. Trascorso questo periodo, filtrate l’infuso ottenuto. Mescolate i 300 ml di acqua con i 250 g. di zucchero rimasti e mettete sul fuoco lo sciroppo ottenuto per circa due minuti. Lasciatelo raffreddare e quando raggiungerà la temperatura ambiente, mescolatelo con l’infuso di alcol e petali e poi, versatelo in una o più bottiglie, a seconda della loro capacità. Prima di consumarlo come aperitivo o digestivo, lasciate riposare il composto per trenta giorni, in modo da ottenere un liquore dall’aroma intenso e corposo.

Inutile dire che per realizzare questa ricetta, dovete utilizzare solo ed esclusivamente petali di rose biologiche, non trattate chimicamente. Ah, se preferite, in alternativa al mixer potete usare un mortaio e schiacciare i petali con un pestello.

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook!

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

corsi pagamento

seguici su facebook