I colori del giardino d’Inverno

b2ap3_thumbnail_agrifoglio.jpg

In questo periodo dell’anno, tutto sembra fermarsi: la terra diventa dura e spesso si ricopre di uno strato di gelo o neve, gli arbusti decidui hanno perso tutte le loro foglie, le piante erbacee sono ormai appassite, gli animali vanno in letargo e anche le giornate diventano corte e buie. L’Inverno è il periodo giusto per rivolgere l’attenzione al proprio mondo interiore, magari seduti davanti a un camino acceso o perché no a passeggio nella Natura silenziosa. Questo è anche il periodo dell’anno in cui raccogliamo le nostre energie, proprio come fanno gli animali e le piante, fino a quando torna la luce in Primavera.

b2ap3_thumbnail_Daphne_20131221-211045_1.jpg

In Inverno, il giardino scarseggia di fioriture colorate, ma le conifere provvedono a dare una nota verde, mentre le bacche dei vari arbusti lo ravvivano con bagliori di rosso e giallo. Il profilo scuro e scheletrico degli alberi risalta in modo rilevante sui plumbei e grigi sfondi invernali dei paesaggi innevati. In questo periodo dell’anno, i colori, dato il loro numero esiguo, risaltano più che nelle altre stagioni. Vediamo allora cosa ospita il nostro giardino invernale. L’aria fredda dell’Inverno è profumata dai grandi fiori bianchi del Caprifoglio, da quelli rosa – purpurei della Dafne con i suoi frutti scuri e dal “Dawn” i cui boccioli rossi si aprono in candidi fiori sfumati di rosa. A illuminare il buio della stagione con i suoi grandi fiori gialli c’è inoltre il Gelsomino invernale, che da il meglio si sé coltivato sui muri o graticci.

b2ap3_thumbnail_gelsomino_20131221-211154_1.jpg

b2ap3_thumbnail_clematide_20131221-211110_1.jpg

La Clematide sempreverde fiorisce per tutto l’Inverno, con fiori giallo – biancastri e anche i crochi contribuiscono ai colori della stagione, con sfumature di bianco, giallo, blu, malva e porpora, insieme alle viole invernali che vanno dal bianco al rosso scuro intenso. Le Maonie sono davvero splendide con il loro fogliame sempreverde. Tra le più belle della specie c’è la Mahonia Japonica, le cui rigide foglie spinose sono compensate da appariscenti grappoli di fiori gialli penduli; la Mahonia Japonica, fiorisce per tutto l’Inverno e produce bacche violacee o nere.

b2ap3_thumbnail_Mahonia_japonica5.jpg

Ma la scarsità di colore dei fiori d’Inverno è compensata in parte dalle bacche prodotte dai diversi arbusti. La Piracanta, che cresce in quasi tutti i terreni e da un vero e proprio tripudio di frutti rossi, arancioni e gialli per l’intera stagione. Altri arbusti simili sono il Cotognastro e naturalmente l’Agrifoglio, simbolo del Natale, la festa più importante della stagione. Esistono varie specie di Agrifoglio con una grande varietà di foglie che possono essere grandi, lucide e senza spine ma anche screziate e con venature dorate. Si tende a pensarlo sempre con le bacche rosse ma in realtà anche quelle gialle sono molto comuni. Anche l’Edera raggiunge il suo apice durante l’Inverno con le foglie che si arrampicano dovunque in una vasta gamma di colori dal verde al giallo, dall’argento al grigio fino al bianco. L’abbinamento con l’Agrifoglio è particolarmente azzeccato tanto che un Natale tradizionale sembrerebbe incompleto senza questi due simboli della stagione invernale.

b2ap3_thumbnail_edera.jpg

Non posso poi non menzionare l’Elleboro, nella sua varietà ideale per l’Inverno,Helleborus niger: prospera all’ombra dove risalta con i suoi fiori bianchi e gli stami dorati da metà Inverno fino all’inizio della Primavera.

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook