Come coltivare la valerianella (o songino) in vaso e nell’orto

b2ap3_thumbnail_come-coltivare-valerianella-songino.jpg

La valerianella da insalata è conosciuta anche come soncino o songino. Il suo nome scientifico è Valerianella locusta. Da non confondere con la Valeriana officinalis, che viene utilizzata a livello erboristico per le sue proprietà sedative e calmanti. La valerianella cresce spontaneamente in Italia e potrete coltivarla nell’orto o in vaso a partire dai suoi semi.

Potete seminare la valerianella sia in autunno che in estate. E’ una pianta particolarmente indicata per l’orto sul balcone autunnale, perché resiste anche alle basse temperature. Ad esempio, nel mese di ottobre potrete seminare in vaso la valerianella, il lattughino da taglio e i ravanelli, così da poter continuare a coltivare il vostro orto sul balcone anche dopo l’estate.

La valerianella si semina in genere da luglio ad ottobre nell’orto o in vaso. Interrate i semi ad una profondità non eccessiva, che può variare da mezzo ad un centimetro. La valerianella predilige le zone ombreggiate. Non servono terreni troppo ricchi, basta concimare i vasi o l’aiula prescelta con un po’ di compost casalingo.

Se temete l’arrivo del gelo durante i mesi più freddi, potrete proteggere la valerianella con del tessuto non tessuto. La valerianella è una varietà rustica, che può crescere senza problemi anche ai bordi di un campo o di un orto, senza troppe cure. Vi basterà diradare le piantine se dovessero risultare troppo fitte durante la crescita.

A seconda del periodo di semina, la raccolta della valerianella di solito avviene da settembre a marzo. Il consiglio è di raccogliere direttamente la valerianella al momento di preparare la vostra insalata, di risciacquarla brevemente e di utilizzarla subito, perché le sue foglie tendono ad appassire in fretta.

Per la coltivazione sul balcone in genere viene consigliata la valerianella (o songino) dal seme grosso e dalle foglie piccole, di color verde intenso, perché resiste bene al freddo e si presta alle coltivazioni autunnali. Le piantine di valerianella sono pronte per il raccolto quando hanno raggiunto un’altezza di circa 5 o 6 centimetri.

La coltivazione della valerianella in vaso sul balcone è conveniente perché mette al riparo questa pianta dalle lumache, che potrebbero rappresentare un problema per la valeriana coltivata nell’orto. La valerianella è ottima per preparare delle salutari insalate di erbe selvatiche, insieme a tarassaco, acetosella e crescione.

Marta Albè

Leggi anche: Come coltivare i ravanelli in vaso

Segui Radici su Twitter e Facebook.

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

corsi pagamento

seguici su facebook