Zona gialla e zona arancione da lunedì 3 gennaio: le regioni già confermate e quelle a rischio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Da lunedì 3 gennaio saranno in zona gialla anche Lazio, Sicilia, Liguria mentre il Veneto rischia la zona arancione

Non è ancora ufficiale ma tutti i dati portano a credere che da lunedì 3 gennaio saranno in zona gialla anche Lazio, Sicilia e Liguria (che si uniscono a Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e alle Province autonome di Trento e di Bolzano), mentre il Veneto, già in gialla, rischia la zona arancione. Per la Lombardia, invece, la zona gialla è assicurata.

Il passaggio dalla zona bianca alla gialla scatta al raggiungimento di tre parametri:

  • incidenza settimanale dei nuovi contagi Covid-19 ogni 100mila abitanti uguale o superiore a 50 casi
  • tasso di occupazione dei posti letto ospedalieri nei reparti ordinari al 15% 
  • tasso di occupazione dei posti letto nelle terapie intensive al 10%

La zona arancione scatta invece quando:

  • l’incidenza sfora i 150 casi per 100mila abitanti
  • la percentuale di posti letto nelle terapie intensive va oltre il 20%
  • il tasso di ricoveri in area medica supera il 30%

Parametri che, stando al monitoraggio, sono stati, purtroppo, raggiunti.

Per la Lombardia è invece ufficiale, come ha riferito il Presidente di Regione Attilio Fontana.

La zona gialla è uno scenario probabile anche per il Lazio – riferisce ad adnkronos l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato – Che con il nuovo anno cambierà il colore nella nostra regione, è un dato credibile. Bisogna correre veloce sulla terza dose, 5 Hub lavoreranno in notturna fino alla mezzanotte. L’obiettivo è arrivare a due milioni di terze dosi entro la fine dell’anno

La mappa interattiva dei contagi Covid-19 è disponibile a questo link.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: adnkronos / Lombardia Notizie Online

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook