L’EMA dà il via libera al vaccino Moderna in Europa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'agenzia europea del farmaco ha approvato l'uso del vaccino Moderna per prevenire le infezioni da coronavirus nelle persone maggiorenni

Dopo l’approvazione del vaccino BioNTech e Pfizer, l’Agenzia Europea del farmaco ha dato il via libera anche a Moderna. Il vaccino potrà essere utilizzato per la malattia da Coronavirus (COVID-19) nelle persone maggiorenni.

Il comitato ha valutato qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino in uno studio clinico che ha coinvolto 30mila persone di età compresa tra i 18 e 94 anni. Il vaccino, somministrato con due iniezioni a 28 giorni di distanza l’una dall’altra, ha dimostrato una riduzione del 94,1% del numero di casi sintomatici. Per quanto riguarda gli effetti collaterali, sono stati registrati fenomeni lievi o moderati, che si sono risolti nell’arco di pochi giorni.

Sulla base dei risultati dello studio ha dunque deciso di approvare l’uso del vaccino Moderna e ne raccomanda l’autorizzazione di immissione in commercio da parte della Commissione europea.

“Questo vaccino ci fornisce un altro strumento per superare l’attuale emergenza. È una testimonianza degli sforzi e dell’impegno di tutti i soggetti coinvolti, questa seconda raccomandazione positiva sul vaccino a poco meno di un anno da quando la pandemia è stata dichiarata dall’OMS”, ha dichiarato Emer Cooke, direttore esecutivo dell’EMA.

La notizia è stata commentata anche dal Ministro della Salute Roberto Speranza:

“L’agenzia europea del farmaco ha appena approvato il vaccino covid Moderna. La sfida è ancora dura, ma quello di oggi è un altro importante passo avanti contro il virus”, ha scritto Speranza sulla sua pagina Facebook.

La Commissione europea ha già espresso parere favorevole in merito all’immissione in commercio del vaccino e questo consentirà il lancio di programmi di vaccinazione nei Paesi europei.

Come avviene per qualsiasi medicinale, la sicurezza e l’efficacia del vaccino Moderna continueranno a essere monitorati attraverso il sistema di farmacovigilanza dell’UE e grazie ai dati provenienti da studi futuri.

Fonti di riferimento: EMA

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook