Quante volte e come puoi lavare le mascherine FFP2 per mantenere la loro efficacia?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le mascherine FFP2 fanno ormai parte della nostra quotidianità, ma per evitare il loro spreco è possibile riutilizzarle più volte?

Le mascherine FFP2 fanno ormai parte della nostra quotidianità dopo l’entrata in vigore dell’ultimo decreto del dicembre 2021, che ha introdotto l’obbligo di indossarle su tutti i mezzi di trasporto (bus, tram, aerei e treni), nei musei, nei teatri, nelle sale da concerto e locali simili e durante eventi musicali e sportivi.

Nonostante l’accordo sul prezzo calmierato, che blocca a 0,75 euro il costo delle mascherine FFP2, il loro utilizzo giornaliero potrebbe portare ad un dispendio economico non indifferente, oltre che danni ambientali dovuti alla loro produzione e al loro smaltimento. Per evitare lo spreco è possibile, quindi, riutilizzare più volte la stessa mascherina?

Le mascherine di tipo FFP2 (note anche come NK95 o N95) proteggono dalla contaminazione per un tempo di circa 8 ore di utilizzo continuativo, tuttavia, uno studio condotto da un gruppo di ricercatori del Deaconess Medical Center di Boston ha confermato che esse possono essere sterilizzate più volte senza la perdita della loro efficacia.

Il processo di sterilizzazione nei laboratori chimici

Uno studio pubblicato sull’American Journal of Infection Control ha cercato di determinare se il trattamento VHP (processo a vapore a bassa temperatura in condizioni di vuoto profondo utilizzato per la sterilizzazione di dispositivi medici riutilizzabili) influisce sull’integrità delle mascherine in termini di adattamento qualitativo e quantitativo e di efficienza della filtrazione.

La ricerca ha confermato che anche dopo 25 cicli di sterilizzazione le mascherine FFP2 mantengono la loro capacità di filtrazione al 95%.

Come e quante volte possiamo lavare le mascherine in lavatrice?

Il processo di sterilizzazione approvato dagli studiosi americani, tuttavia, non può essere replicato a casa attraverso il lavaggio a mano o in lavatrice delle mascherine, poiché ciò porterebbe alla perdita della loro funzione protettiva. (Leggi anche: Mascherine FFP2: quante volte possono essere riutilizzate in modo efficace?)

Fino a quante volte, dunque, possono essere lavate a casa? Un test condotto recentemente dalla rivista francese dei consumatori Que Choisir ha risposto a questa domanda: le mascherine FFP2 mantengono la loro efficacia fino a un massimo di 10 lavaggi in lavatrice.

Sono state prese in considerazione la traspirabilità (resistenza respiratoria secondo lo standard ISO 9237) e l’efficienza di filtrazione (resistenza alla penetrazione di particelle superiori a 3 µm) delle maschere nuove e dopo 10 lavaggi a 60° C. Dopo ogni lavaggio, le mascherine sono state asciugate in asciugatrice. Per quanto riguarda la filtrazione, le 4 maschere testate si sono rivelate molto efficaci: filtrano perfettamente particelle da 3 µm per oltre il 99,9% sia quando sono nuove sia dopo 10 lavaggi e asciugature.

Tuttavia, questo processo non può essere utilizzato in ambiente medico, dove la carica batterica circostante richiede, come minimo, una fase di disinfezione, ma è consigliato per la protezione in strada, nei trasporti o nei negozi.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Sulle mascherine potrebbero interessarti anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook