Mascherine FFP2: quante volte possono essere riutilizzate in modo efficace?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le mascherine FFP2 possono essere lavate e riutilizzate? Fino a quante volte? Ecco cosa dicono gli esperimenti scientifici al riguardo

Ancora per un bel po’ ci toccherà vivere gran parte delle nostre giornate indossando mascherine FFP2. Con l’entrata in vigore dell’ultimo decreto, è diventato obbligatorio indossare questi dispositivi di protezione individuali, che offrono una protezione maggiore rispetto a quelle chirurgiche, in vari luoghi e contesti: musei, teatri, sale da concerto e locali simili ed eventi musicali e sportivi (sia all’aperto che al chiuso), oltre che su tutti i mezzi di trasporto pubblico.

Di conseguenza, si sta assistendo ad un boom di richieste di mascherine FFP2, che in certi casi diventano difficili da reperire. Nonostante l’introduzione dei prezzi calmierati, usare ogni giorno una mascherina nuova diventa praticamente impossibile e un dispendio economico non indifferente. Per evitare lo spreco è possibile, quindi, riutilizzare più volte la stessa mascherina?

Com’è noto le mascherine FFP2 offrono protezione dalle contaminazioni per un tempo di circa 8 ore di utilizzo continuativo, ma se è ancora in buone condizioni è possibile riutilizzarla dopo averla sterilizzata? Se sì, fino a quante volte? A queste domande ha cercato di dare una risposta un gruppo di ricercatori del Deaconess Medical Center di Boston. Grazie ad un esperimento, è stato confermato che le mascherine FFP2 (note anche come KN95 o solo N95) possono essere sterilizzate diverse volte senza che perdano la loro efficacia.

Leggi anche: Le mascherine FFP2 certificate per bambini non esistono, non facciamoci ingannare

Un nuovo studio rivela che le mascherine FFP2 possono essere sterilizzate fino a 25 volte

“Abbiamo cercato di determinare se la ripetizione del trattamento VHP avrebbe influito sull’integrità delle mascherine, in termini di adattamento qualitativo e quantitativo e di efficienza della filtrazione” spiegano gli esperti nello studio pubblicato sull’American Journal of Infection Control.

Per avere la conferma gli studiosi hanno testato quali sono gli effetti di un processo di decontaminazione che prevede l’utilizzo di perossido di idrogeno vaporizzato (VHP), un processo basato sull’uso di vapore a bassa temperatura in condizioni di vuoto profondo.

Il risultato? Anche dopo 25 cicli di sterilizzazione le mascherine FFP2 mantengono la loro capacità di filtrazione al 95%.

Quante volte possiamo lavare le mascherine FFP2 in lavatrice?

Tuttavia, il processo di sterilizzazione effettuato dagli studiosi americani non è replicabile a casa. Si tratta di una tecnica disponibile solo nei contesti ospedalieri o nei laboratori. Attenzione, quindi, a non lavare a mano o in lavatrice le mascherine FFP2 fino a 25 volte, visto che perderebbero la loro funzione protettiva. Fino a quante volte possono essere lavate allora in casa per riutilizzarle?

Secondo un test condotto qualche mese fa dalla rivista francese dei consumatori Que Choisir, le mascherine FFP2 mantengono la loro efficacia fino a un massimo di 10 lavaggi in lavatrice.

Gli analisti hanno preso in considerazione la traspirabilità (resistenza respiratoria secondo lo standard ISO 9237) e l’efficienza di filtrazione (resistenza alla penetrazione di particelle superiori a 3 µm) delle maschere nuove e dopo 10 lavaggi a 60° C. E dopo ogni lavaggio, le maschere sono state asciugate in asciugatrice. Per quanto riguarda la filtrazione, le 4 maschere testate si sono rivelate molto efficaci: filtrano perfettamente particelle da 3 µm per oltre il 99,9% sia quando sono nuove sia dopo 10 lavaggi e asciugature.

Sebbene la maschera Ffp2 sia dedicata agli operatori sanitari e alle persone altamente esposte (a contatto con un malato, ad esempio), la popolazione in generale l’ha adottata per proteggersi in strada, nei trasporti o nei negozi. – puntualizza la rivista – Le nostre conclusioni non sono quindi valide per l’uso in un ambiente medico, dove la carica batterica circostante richiederebbe, come minimo, una fase di disinfezione.

A proposito di mascherine FFP2, al momento dell’acquisto accertatevi sempre che si tratti di dispositivi certificati (Leggi anche: Mascherine FFP2, la guida pratica per capire se la tua è a norma o contraffatta).

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Sulle mascherine potrebbero interessarti anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook